Andrea De Cesaris muore in un incidente in moto

Quella odierna è stata una giornata da dimenticare per gli appassionati di automobilismo, il cui sorriso è stato spento da due fatti molto tristi.

Andrea De Cesaris

In un momento in cui noi sportivi viviamo l’angoscia per il terribile urto di Jules Bianchi nel Gran Premio del Giappone di Formula 1, un’altra pugnalata ferisce il nostro cuore: la prematura scomparsa di Andrea De Cesaris.

Il pilota romano, nato nella capitale il 31 maggio 1959, ha perso la vita in un drammatico incidente mentre percorreva il Grande Raccordo Anulare, in sella a una Suzuki 600.

La notizia rende nera la giornata odierna di noi amanti del motorsport. Ai familiari e agli amici di Andrea facciamo le nostre più sentite condoglianze.

Lui aveva corso nel Circus tra gli anni Ottanta e Novanta, disputando 214 gare. Anche se il suo palmares nella massima serie del motorsport non annovera successi, Andrea si è ritagliato uno spazio nel cuore di tutti gli amanti della categoria. In particolare si ricorda la sua propensione coriacea alla sfida.

In Formula 1 ha trascorso molti anni della carriera agonistica, dopo essersi messo in luce nelle serie minori. Il suo sbarco nel mondo dei Gran Premi avvenne nel 1980, per protrarsi fino al 1994. Molte le scuderie coinvolte nella sua avventura: Alfa Romeo, Brabham, Jordan, Ligier, McLaren, Minardi, Sauber, Scuderia Italia e Tyrrel (in ordine rigorosamente alfabetico). Purtroppo la sua velocità in pista non ebbe i risultati sperati, ma di lui gli sportivi conservano uno splendido ricordo. Ciao Andrea!

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail