Vettel resisterà alla maggiore pressione dell'esperienza in Ferrari?

L'ex manager di Schumacher commenta in modo critico il passaggio di Sebastian Vettel in Ferrari. A suo avviso il quattro volte campione non saprà reggere la pressione.

2014_vettel

Sebastian Vettel potrebbe venir sopraffatto dalle difficoltà e dagli imprevisti che la nuova esperienza in Ferrari sicuramente comporteranno. Ne è convinto Willi Weber, manager di Michael Schumacher, secondo cui l’attuale pilota della Red Bull – che, precisiamo, non ha ancora ufficializzato il suo passaggio a Maranello – non ha il carattere e la forza mentale per gestire tutte le pressioni della nuova avventura.

"Sebastian è più sensibile di Michael. In Ferrari la pressione è di molto superiore rispetto a qualsiasi altra scuderia – il pensiero del 72enne di Ratisbona –. Non dappertutto si ragiona in termini di ‘pace, gioia e frittelle’, ma si devono affrontare anche questioni riguardanti la politica. Fernando Alonso non è riuscito in questa impresa? Allora nessuno è destinato a riuscirci”.

Autobild ha ascoltato anche il parere di Helmut Marko, consulente del team austriaco. A suo avviso Schumacher “ha beneficiato dei test quasi illimitati e della stretta collaborazione con Bridgestone. Questi privilegi sono retaggio del passato”. Anche Robert Kubica ha espresso il suo punto di vista, piuttosto sfavorevole nei confronti del tedesco. “Ritengo che Sebastian non sia valido come Fernando, capace di vincere alcune gare pur non avendo la vettura più competitiva”.

  • shares
  • Mail