Fun Cup: gli italiani danno spettacolo ad Hockenheim


Ad Hockenheim si è svolta questo weekend la 6 ore Uniroyal Fun Cup, valida come sesta prova del campionato italiano, che ha visto partecipare, assieme ai nostri connazionali, anche piloti tedeschi e belgi per un totale di 48 vetture in griglia.

Gara dominata dagli italiani, ma vinta dagli stranieri: alla partenza il Beetle di Memmola prende la testa allungando su tutti, ma a causa di problemi al catalizzatore, dopo il primo cambio pilota, l'auto comincia ad accusare perdite di potenza che penalizzeranno l'auto per il resto della gara, dalle retrovie si assiste ad una rimonta splendida dell'auto del Fun MIHC che dopo un testcoda al primo giri sono impegnati in una rimonta incredibile dall'ultima posizione, che porta Caprotti in testa e domina la corsa per oltre 4 ore. Il team G-Force si contende la seconda piazza con BD Racing, entrambi con problemi di potenza.

A un'ora dal termine, cominciano i colpi di scena: BD rientra ai box con un mozzo tranciato, gara compromessa, mentre a mezz'ora dalla bandiera a scacchi un problema all'avantreno di MIHC costringe ad uno stop di 2 giri, e addio vittoria. La leadership del tricolore ritorna al G-Force Team, che conclude vittorioso e 4° in classifica assoluta.

Vittoria di gara ceh va ai belgi Nava-Gressens-Colmar. A una gara dal termine di Fun Cup Italie la classifica generale vede ancora in testa Bergamaschi-Nale-De Castro con 146,5 punti, ma per il gioco degli scarti è praticamente Caprotti (141 punti) ad avere un esiguo reale vantaggio di solo mezzo punto sugli avversari. Al 3° posto c’è “John Horsemoon” con 134 punti. Tra questi tre equipaggi si giocherà dunque il campionato all’ultimo appuntamento, la 6 Ore di Misano, valida anche come finale mondiale di Fun Cup, che andrà in scena sul circuito romagnolo il 21 e 22 novembre prossimi.

  • shares
  • Mail