NASCAR: il video della rissa fra Jeff Gordon e Brad Keselowski

Gordon e Keselowski entrano in contatto quando entrambi sono nelle posizioni di vertice. Il primo buca, mentre il secondo arriva terzo. La resa dei conti nella corsia dei box.

La giornata di ieri è stata decisamente intensa per gli appassionati statunitensi di motori, che avranno trascorso pomeriggio e serata guardando prima il Gran Premio di Formula 1 e poi la gara del campionato NASCAR Sprint Cup, in programma sul circuito texano di Fort Worth. Quest’ultima ha riservato un finale decisamente adrenalinico e fuori dalle righe, per colpa di una vera e propria rissa da bar fra Jeff Gordon, Brad Keselowski ed i componenti dei rispettivi team. I due erano alla disperata ricerca dei punti necessari per conquistare il titolo, che verrà assegnato nell’atto finale del 16 novembre. Il regolamento della Sprint Cup è piuttosto complicato. Wikipedia lo spiega così.

Il vincitore del campionato piloti è determinato da un sistema di punteggio in cui i punti vengono assegnati in base ai piazzamenti al termine della gara e al numero di giri in cui il pilota è stato in testa alla gara stessa. La stagione è divisa in due parti. Dopo le prime 26 gare, i primi 10 piloti della classifica, più i due piloti che hanno ottenuto il maggior numero di vittorie e che si sono classificati tra l'undicesimo ed i ventesimo posto ai punti, diventano gli unici a poter competere per il titolo, lottando nelle ultime 10 gare con una differenza di punti (arbitrariamente) ridotta al minimo

In aggiunta a ciò dovete sapere che l'appuntamento di ieri è stato il penultimo della stagione, e che la lista dei piloti va riducendosi di gara in gara. A nove giri dalla fine Gordon era in testa. Resta al comando fino a due tornate dalla bandiera a scacchi, quando urta la Ford dell’avversario e buca una ruota. Il 42enne statunitense – quattro volte vincitore della Sprint Cup – chiude addirittura ventinovesimo, mentre Keselowski finisce sul gradino più basso del podio. Gordon ovviamente non digerisce e bracca il rivale, affrontandolo a muso duro nella corsia dei box. La situazione è tesa: prima qualche spintone, poi un buffetto ed infine la rissa vera e propria, alla quale non si sottraggono nemmeno i componenti dei team. I due piloti riportano entrambi ferite alle labbra, come mostra il Vine qui sotto. La federazione deve ancora rendere note le eventuali sanzioni.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 8 voti.  

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO