Rally: l'Abarth di Rossetti vince il Rally di Como



L’Abarth Grande Punto S2000 di Luca Rossetti e Matteo Chiarcossi ha vinto il 28° Rally di Como, ultima gara del Campionato Italiano.

Il successo ha portato il pilota Abarth a terminare ex-aequo con Paolo Andreucci (Peugeot) nel Campionato Italiano. Entrambi hanno ottenuto tre successi – Rossetti, campione uscente, ha vinto la Targa Florio, il Rally di Sanremo e il Rally di Como – ma la discriminante (il maggior numero di secondi posti) ha assegnato ad Andreucci il titolo.

All’arrivo Nicola Gullino, responsabile sportivo del Team Abarth ha dichiarato: “L’edizione 2009 del Campionato Italiano è stata senz’altro la più combattuta di sempre. Desidero ringraziare gli sponsor e tutta la squadra per il gran lavoro svolto durante tutta la stagione, che ha permesso all’Abarth Grande Punto di essere competitiva su tutti i tipi di fondo, con una progressione costante delle prestazioni. Abbiamo lottato sul filo dei secondi negli otto appuntamenti di un campionato che ha avuto un finale davvero avvincente ed emozionante, con due successi consecutivi di Rossetti”.

Al Rally di Como il pilota Abarth ha sfruttato bene le doti di maneggevolezza della sua Abarth Grande Punto S2000, attaccando a fondo nella seconda tappa, nella quale ha vinto 5 prove speciali su 7. Al termine della prima tappa era terzo, ma nella penultima prova speciale è riuscito a superare Renato Travaglia (Peugeot), che ha chiuso al secondo posto.

Ottimo campionato anche per il toscano Emanuele Dati che, al volante di un’Abarth Grande Punto S2000 privata, ha conquistato il titolo italiano riservato ai piloti Indipendenti, non facenti cioè parte di una squadra ufficiale. A Como ha concluso all’ottavo posto assoluto.

Classifica Rally di Como: 1. Rossetti-Chiarcossi (Abarth Grande Punto S2000) in 1 ora 42’54”7; 2. Travaglia-Granai (Peugeot 207 S2000) a 3”2; 3. Cantamessa-Capolongo (Peugeot 207 S2000) a 54”0; 4. Longhi-Imerito (Skoda Fabia S2000) a 1’00”4; 5. Andreucci-Andreussi (Peugeot 207 S2000) a 1’18”6; 6. Signor-Barone (Peugeot 207 S2000) a 1’39”7; 7. Perico-Carrara (Peugeot 207 S2000) a 1’56”1; 8. Dati-Tommaso a 3’22”3.

Classifica Campionato Italiano: 1. Paolo Andreucci (Peugeot) e Luca Rossetti (Abarth) punti 66; 3. Renato Travaglia (Abarh, Peugeot, Skoda e Mitsubishi) 54; 4. Piero Longhi (Skoda) 23; 5. Alessandro Perico (Peugeot) 17.

Via | Comunicato Stampa

  • shares
  • Mail