Ferrari dà il benservito a Fry e Tombazis

Maranello completa la riogranizzazione del team ed allontana Pat Fry e Nikolas Tombazis. La struttura è ora più snella e leggera.

2014_pat_fry

Ferrari ha reso ufficiale l’allontanamento di Nikolas Tombazis e Pat Fry, rispettivamente progettista ed uno fra i due direttori tecnici della Scuderia. La notizia non giunge inaspettata, ma interrompe una lunga serie di indiscrezioni e voci non confermate. Questo nuovo avvicendamento va ritenuto funzionale alla politica di rinnovamento seguita a Maranello, che vuole riscattare un campionato 2014 assai deludente ed avaro di soddisfazioni.

La direzione tecnica verrà quindi affidata a James Allison, alle cui dipendenze vi saranno due ingegneri italiani cresciuti nella squadra: sono il chief designer Simone Resta ed il direttore power unit Mattia Binotto. Quest’ultimo lavorerà in sinergia con Lorenzo Sassi, nella carica di chief designer power unit. James Allison si dovrà occupare ad interim anche della direzione di ingegneria di pista. In questo modo – leggiamo su Sportmediaset – il direttore tecnico ha la responsabilità complessiva della realizzazione di una monoposto competitiva per i piloti della Scuderia, ovver Kimi Raikkonen e Sebastian Vettel.

Le nuove nomine rientrano nell’ambito di una più ampia e trasversale riorganizzazione, che riguarda anche l’ufficio stampa: in questo ambito è stato nominato Alberto Antonini, noto collaboratore per quotidiani, periodici ed emittenti TV. Le nomine seguono il recentissimo insediamento di Maurizio Arrivabene, che ha sostituito Marcoa Mattiacci in qualità di team principal.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail