F1 2014 in numeri: Alonso-Raikkonen, la sfida in famiglia meno equilibrata

La McLaren è stata la monoposto più affidabile, quante rimonte per Pastor Maldonado

F1 Grand Prix of USA - Qualifying

F1 2014 numeri - Ormai è passato un mese dalla fine del Mondiale 2014, con il trionfo di Lewis Hamilton e della Mercedes, ma possiamo dare uno sguardo statistico all’ultimo campionato, con più di una curiosità interessante. L’annata è stata disastrosa per la Ferrari, a secco di vittorie per la prima volta dopo oltre 20 anni (1993 ultima annata senza successi), ma anche la McLaren è rimasta al palo: era addirittura dal 1980 che una stagione non terminava senza almeno un successo di una di queste due scuderie storiche della Formula 1.

Tuttavia, la monoposto di Woking è stata la più affidabile dell’intera stagione, riuscendo a percorrere ben il 98,4% dei giri complessivi previsti, con Jenson Button arrivato addirittura al 98,8%. Al contrario, invece, è stata la Sauber la maglia nera dell’affidabilità: appena il 78,9% di giri completati, tra tutte le scuderie che hanno disputato l’intero mondiale. La sfida in famiglia meno equilibrata è arrivata da casa Ferrari: Alonso ha surclassato Raikkonen addirittura con un 16-3, sui risultati finali dei vari Gp (ritiri compresi).

Non è una sorpresa sapere che Lewis Hamilton è stato il pilota con il maggior numero di giri al comando (495), precedendo il compagno di squadra Nico Rosberg (483), mentre il pilota che ha guadagnato il maggior numero di posizioni dalla griglia di partenza alla bandiera a scacchi è stato Pastor Maldonado, a quota 56. Bottas e Alonso sono stati i due piloti ad andare a punti per il maggior numero di gare (17), mentre Daniel Ricciardo è riuscito a finire nelle prime dieci posizioni per 15 gran premi consecutivi.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail