Formula 1: dal 2015 si potrà lavorare sui motori nel corso della stagione

Ferrari ed i suoi 'alleati' vincono la battaglia con Mercedes: dal 2015 si potrà tornare a lavorare sui motori, modificandone il 48% durante l'intera stagione.

2015_bernie_ecclestone

La Federazione ha accettato di introdurre una sensibile modifica al regolamento tecnico in materia di sviluppo motori, accogliendo le ragioni sostenute dalla fazione in cui si trova schierata anche Ferrari. La variazione sarà effettiva dalla stagione 2015 ed interessa le specifiche dei V6, che potranno essere modificate anche durante il campionato. Repubblica spiega che

Il regolamento prevede che le case costruttrici possano intervenire, prima del via del campionato, sul 48 per cento del motore che poi deve rimanere congelato fino alla fine del campionato. La Ferrari aveva chiesto che questa regola, ispirata al contenimento dei costi, venisse modificata: i costruttori secondo Maranello dovrebbero poter intervenire sui motori sempre solo per il 48 per cento, ma lungo tutta la stagione

Il provvedimento si applica ai motoristi già presenti nel circus, e non a quelli che debutteranno nel 2015. Per questo motivo Honda e McLaren restano obbligate a punzonare il motore entro il 28 febbraio, a poche settimane dal via del Mondiale in Australia. Questa richiesta non era stata apprezzata da Mercedes, in teoria perché contraria all’obiettivo di abbassare i costi ma nella pratica in quanto preoccupata dalla possibile rimonta degli avversari.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail