Formula 1: cambiano gli orari di cinque GP

In Australia, Malesia, Cina, Giappone e Russia la partenza verrà anticipata di un'ora. In questo modo la Federazione previene il peggioramento della visibilità

2015_lewis_hamilton

Cinque gare del campionato Formula 1 2015 partiranno con un’ora di anticipo rispetto a quanto avvenuto sinora. Lo hanno stabilito i vertici della FIA, che vogliono evitare in tal modo il ripetersi di situazioni potenzialmente rischiose in termini di sicurezza: è loro intenzione scongiurare episodi come quello in cui fu coinvolto il povero Jules Bianchi, nel corso di una gara sul cui svolgimento influì la pioggia ma soprattutto la ridottissima visibilità.

La Gazzetta dello Sport precisa che l'inizio anticipato dovrebbe consentire ai GP interessati di evitare sconfinamenti dell'orario di gara in prossimità delle ore con minore luminosità. Il provvedimento interessa le gare dell’Australia (15 marzo), della Malesia (29 marzo), della Cina (19 aprile), del Giappone (27 settembre) e della Russia (11 ottobre).

I NUOVI ORARI

Australia: 16 locali (le 6 in Italia)
Malesia: 15 locali (le 9 in Italia)
Cina: 14 locali (le 8 in Italia)
Giappone: 14 locali (le 7 in Italia)
Russia: 14 locali (le 13 in Italia)

IL CALENDARIO

15 marzo: GP Australia (Melbourne)
29 marzo: GP Malesia (Sepang)
5 aprile: GP Bahrain (Sakhir)
19 aprile: GP Cina (Shanghai)
10 maggio: GP Spagna (Montmelò)
24 maggio: Monaco (Montecarlo)
7 giugno: GP Canada (Montreal)
21 giugno: GP Austria (Spielberg)
5 luglio: GP Gran Bretagna (Silverstone)
19 luglio: GP Germania (Hockenheim)
26 luglio: GP Ungheria (Hungaroring)
23 agosto: GP Belgio (Spa-Francorchamps)
6 settembre: GP Italia (Monza)
20 settembre: GP Singapore (Marina Bay)
27 settembre: GP Giappone (Suzuka)
11 ottobre: GP Russia (Sochi)
25 ottobre: GP Messico (Mexico City)
1 novembre: GP Stati Uniti (Austin)
15 novembre: GP Brasile (Interlagos)
29 novembre: GP Abu Dhabi (Yas Marina)

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail