Rory Byrne torna in Ferrari

Il progettista sudafricano viene richiamato a Maranello. Lavorerà a supporto di Simone Resta, nuovo capo designer.

rory_byrne_ferrari

Rory Byrne torna in Ferrari ed occupa la posizione di mentore. Della sua esperienza beneficerà in primis Simone Resta, capo designer per la scuderia di Maranello, promosso qualche mese fa in sostituzione di Nicholas Tombazis.

Il Cavallino porta a termine una sorta di operazione nostalgia e richiama a Maranello un ingegnere dall’esperienza più che trentennale – ha debuttato in Formula 1 nel 1981, con Toleman –, membro di quel dream team che portò il Cavallino ad assicurarsi sei titoli costruttori e cinque titoli piloti dal 1999 al 2004.

Rory lavorerà con Simone – la spiegazione di Maurizio Arrivabene, team manager della Scuderia –. Sarà un mentore in ragione della sua esperienza, ma allo stesso si concentrerà su alcuni particolari dell’auto. Molte persone ritengono che Rory sia parte della nostra storia. Io non la penso così”. L’ingegnere sudafricano ha 71 anni e dal 1998 al 2006 ricoprì la posizione di chief designer.

  • shares
  • Mail