Ecclestone rivela: "Mercedes a stretto contatto con la Fia per il motore"

Il boss del circus rischia di sollevare un vespaio di polemiche: "Per questo hanno avuto un inizio così forte"

F1 Grand Prix of Brazil - Race

F1 2015 – Tanto per cambiare, il Mondiale 2015 di Formula 1 è iniziato con una polemica. Un po’ come era avvenuto lo scorso anno, quando tutti avevano attaccato il nuovo regolamento, mentre ora c’è stato il botta e risposta al veleno tra Red Bull e Mercedes, sul dominio di quest’ultima nel campionato. “Cambiate il regolamento o ce ne andiamo”, l’attacco di Marko; immediata la risposta di Wolff: “Il muro del pianto è a Gerusalemme...”.

Sulla questione sono arrivate le parole di Bernie Ecclestone e sono dichiarazioni che potrebbero sollevare un ulteriore polverone, con anche le altre squadre coinvolte. “Loro sapevano un po’ di più della Power Unit – la rivelazione del boss del circus a Sky Sport 24, riferito al team tedesco - perché le persone della Mercedes erano a stretto contatto con la Federazione Internazionale, per definire il concetto di questo motore”.

Dunque, la squadra dominatrice del campionato 2014 ha avuto un vantaggio importante, rispetto alle altre scuderie? Big Bernie non smentisce, anzi: “Per questo hanno avuto un inizio così forte e l’hanno portato avanti e ora qualcuno li deve riprendere”. Ma non sarà facile, visto il distacco accumulato: “Potevi azzeccare il progetto o sbagliarlo perché gli uomini della Renault, che tanto hanno spinto per questa rivoluzione, hanno fallito”.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail