Toro Rosso, Tost: Gli stupidi che criticavano Verstappen sono stati zittiti

Il team manager della scuderia Toro Rosso si scaglia contro quelle persone che ritienevano Verstappen troppo giovane per la F1. "Sono degli stupidi".

max_verstappen_2015

Le critiche indirizzate a Max Verstappen erano decisamente premature e non circostanziate. “Ad ottobre e novembre mi esposi verso tutti quanti lo consideravano troppo giovane – gongola Franz Tost, team manager della scuderia Toro Rosso –: gli dicevo ‘Max risponderà in pista’. Anche gli stupidi possono capire in questo modo”.

Il 59enne austriaco si toglie dunque un sassolino dalla scarpa e rende merito al suo giovanissimo pilota, nato il 30 settembre 1997 e da qualche giorno più giovane pilota ad ottenere almeno un punto in Formula 1: Verstappen si è ritirato per un problema meccanico nella gara di Melbourne, ma è giunto settimo in Malesia.

Lui e Sainz Jr si sono comportati bene anche nelle situazioni più difficilispiega ancora il manager –. Stanno facendo esattamente quello che chiediamo loro, motivo per cui non mi sembrano affatto degli esordienti”. Entrambi hanno mostrato una notevole cultura per il lavoro, ricevendo anche in questo caso gli apprezzamenti di Tost. “Sono disponibili e rimangono a lavorare fino a tardi. Vogliono scoprire quello che è stato cambiato sulle loro monoposto. Ciò li aiuta molto quando devono poi scendere in pista”.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail