Ferrari, Alonso soddisfatto del feeling sul bagnato con la F10

alonso

Come abbiamo visto, la pioggia è stata la grande protagonista della prima giornata di prove sul circuito di Jerez de la Frontera. L'acqua, iniziata a cadere prima delle dieci, non ha lasciato l'impianto andaluso per tutto il seguito della sessione. I piloti hanno potuto verificare il compartamento sull'asciutto solo nei minuti iniziali. Davvero poco per approfondire la conoscenza delle vetture.

Nonostante la pioggia, Fernando Alonso sembra tranquillo: "Il lavoro è stato influenzato dal maltempo ma, in ogni caso, siamo riusciti a macinare tanti chilometri, arrivando a quasi novanta giri. Siamo abbastanza soddisfatti, perché abbiamo raccolto dati importanti per l'affidabilità. Certo, speriamo che domani (oggi, ndr.) il tempo migliori, visto che è importante girare sull'asciutto. La macchina sul bagnato si comporta bene ed è facile da guidare: il feeling resta buono. Ho avuto delle sensazioni positive dalla mia Ferrari".

Anche Chris Dyer, responsabile tecnico del "cavallino rampante", è contento della F10: "Abbiamo lavorato sull'affidabilità della nuova monoposto e siamo soddisfatti su questo fronte. Come a Valencia, abbiamo girato con diversi carichi di benzina e le risposte, anche in queste condizioni di asfalto, sono state positive in termini di comportamento, maneggevolezza e facilità di guida. Il livello della prestazione rispetto agli altri resta un punto interrogativo, perché non sappiamo in che configurazione girano le vetture dei rivali. Oggi (ieri, ndr.) abbiamo raccolto molte informazioni sull'ampiezza di utilizzo degli pneumatici da pioggia, perché il quadro di riferimento è sempre stato in bilico fra la necessità di montare le intermedie o le gomme da bagnato estremo".

Interrogato sulla qualità dell'apporto di Alonso alla crescita della monoposto, Dyer risponde: "Fernando ha una grande esperienza, tanto in gara quanto in termini di sviluppo della vettura: i suoi feedback sono molto utili e precisi. E' chiaro che il progetto della macchina non risente di sue indicazioni, ma sarà importante per il prossimo futuro. Lui non è una sorpresa per noi: sapevamo che è un grande pilota e il rapporto con i tecnici cresce bene, giorno dopo giorno".

Via | Ferrari.com

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: