Gp Cina F1 2015, Rosberg: "Lewis ha compromesso la mia gara"

Il tedesco accusa Hamilton di averlo rallentato intenzionalmente. "Non è vero: io badavo solo a me stesso - la risposta del campione del mondo -. Nico avrebbe potuto anche superarmi".

hamilton_rosberg_2015

Nico Rosberg non digerisce la seconda posizione ed attacca con veemenza il compagno di scuderia, colpevole a suo giudizio di averlo rallentato. “E’ interessante ascoltare ciò che pensi a riguardo della tua andatura – l’affondo del tedesco –. Mi hai compromesso la gara. All’inizio di ogni stint, guidando più lentamente del necessario, hai permesso a Sebastian di avvicinarsi. Ad ogni pit stop Sebastian avrebbe potuto superarmi. Le mie gomme si sono deteriorate perché ho dovuto allungare gli stint. Sono molto arrabbiato”.

Rosberg si è sfogato nella tradizionale conferenza post gara, alla quale non mancava Lewis Hamilton: i due sedevano fianco a fianco ed il clima era piuttosto frizzante, come rivela Autosport. Il campione del mondo ha risposto per le rime al compagno. “Non è mio compito badare alla gara di Nico – si difende il pilota inglese –. Il mio compito consiste nel gestire la monoposto e portarla a casa sana e più in fretta possibile. Questo è ciò che ho fatto. Non ho rallentato intenzionalmente, visto che ero concentrato su me stesso. Nico avrebbe potuto avvicinarsi e sorpassarmi, ma non lo ha fatto”.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail