F1: Wolff "Alla Mercedes niente ordini di scuderia, ma in futuro…"

Il boss del team tedesco non esclude una decisione futura: "Non abbiamo più il vantaggio del 2014"

Toto Wolff con Hamilton e Rosberg

Mercedes F1 – Le polemiche tra Hamilton e Rosberg, alla conclusione del Gp di Cina, hanno riportato d’attualità il clima non particolarmente idilliaco tra i due piloti della Mercedes. Non erano mancati i problemi, anche in pista, nella passata stagione, ma il team tedesco ha sempre lasciato liberi i propri piloti di disputare la propria gara, senza impartire ordini di scuderia, per favorire uno o l’altro driver.

Anche quest’anno, l’idea è sempre la stessa, come confermato dal boss Toto Wolff: “Non abbiamo bisogno di ordini di scuderia tra Hamilton e Rosberg”. Tuttavia, non viene escluso possa accadere in futuro, soprattutto se la Ferrari dovesse rivelarsi una vera concorrente per il titolo: “Non abbiamo più il grosso margine del 2014 e, se ci dovessimo trovare di fronte ad un forte rischio di perdere la vittoria, potrebbe succedere”.

Tutto, ovviamente, dipenderà da come andrà la stagione ed anche dalla posizione dei due piloti Mercedes in campionato: attualmente l’inglese ha 17 punti di vantaggio sul compagno di squadra, mostrandosi sempre il più veloce sia in qualifica che in gara. “Penso non ci vedrete mai impedire la macchina più veloce di superare l’altra – chiude Wolff – e, per il momento, ritengo si possa gestire la situazione senza interventi drastici”.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail