Gp Bahrain F1 2015, Hamilton: Non sono come Fernando e Sebastian

Il pilota inglese nega di voler essere trattato da prima donna e biasima i colleghi che richiedono espressamente la clausola da numero uno. "Non potrei gioire nelle vittorie".

lewis_hamilton_2015

Lewis Hamilton risponde alle insinuazioni degli scorsi giorni e confessa di non aver mai preteso lo status di numero 1, come invece Fernando Alonso e Sebastian Vettel avrebbero scritto nei rispettivi contratti. Il pilota inglese si espone in tal modo dopo una serie di pettegolezzi, legati alla firma del nuovo contratto ed alle scaramucce con Nico Rosberg.

Non ho mai chiesto di avere una clausola da numero 1. Mai – ammette Hamilton a Sky Sports News –. Sebastian ce l’ha, Fernando l’ha sempre chiesta. Io non l’ho mai fatto”. Il pilota della Mercedes gonfia poi il petto e rivela di voler sempre battere in pista il suo compagno di squadra. “Non sono mai stato il tipo da voler un avversario con le mani legate. Non potrei gioire dopo una vittoria simile, però conosco molti avversari che sarebbero felici di poter vincere in questo modo. Io non ce la farei”.

La confidenza di Hamilton è stata supportata da Toto Wolff, team principal delle Frecce d’Argento, secondo cui l’inglese apprezza quando viene trattato senza favoritismi. Il manager austriaco rivela poi che il nuovo contratto del 30enne è giunto ai dettagli, dopo una lunga fase di colloqui e negoziazioni.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail