F1, Red Bull: Ricciardo al quarto e ultimo motore disponibile

L'australiano è ormai in odore di penalità e guida una monoposto ancora poverissima sotto il profilo dell'affidabilità. Red Bull però è riuscita ad ottenere la sua vittoria (di Pirro...).

daniel_ricciardo_bahrain_2015

Daniel Ricciardo utilizzerà in Spagna il motore numero quattro della stagione, l’ultimo disponibile prima di incorrere nelle sanzioni previste: ogni ulteriore sostituzione verrà penalizzata con dieci posizioni di malus in griglia. “Il motore non ha voluto essere da meno rispetto ai fuochi d’artificioironizza Christian Horner, accennando allo spettacolo pirotecnico –. E’ esploso a 200 metri dall’arrivo, ma per fortuna avevamo sufficiente slancio per tagliare la linea del traguardo. Da ora in poi lo utilizzeremo come tavolino per berci il caffè…”.

Il manager inglese non rivela le cause della rottura e preferisce concentrarsi sull’unico pallido motivo di soddisfazione, ossia la quasi certa vittoria ottenuta al tavolo dello Strategy Group: Horner dà per raggiunto l’accordo per lo sfruttamento di un quinto motore in stagione. “Ci siamo messi d’accordo all’unanimità in Malesia – rivela Horner, in passato molto aspro contro Renault –. Bernie ha detto che dobbiamo passare solo formalmente dallo Strategy Group e poi attraverso un processo burocratico”. Ottenute le firme, i team che utilizzano motore Renault (Red Bull e Toro Rosso) e Mercedes saranno ben liete di poter utilizzare una quinta power unit.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail