Massa: "In Ferrari è naturale un compagno di squadra forte"

massa ferrari

Felipe Massa, durante l'incontro con i giornalisti nel paddock di Sepang, è stato interrogato sulle prime due gare dell'anno. Il pilota della Ferrari si è espresso in questi termini: "Non abbiamo avuto la monoposto più prestante del gruppo, ma tutto il team ha fatto un buon lavoro".

"Nella prima gara -ha aggiunto il brasiliano- siamo stati sufficientemente veloci per qualificarci davanti, mentre nella seconda le nostre macchine si sono piazzate terza e quinta in griglia, ma non eravamo al top sul ritmo di gara. Abbiamo puntato sull'affidabilità più che sulla prestazione assoluta: in una stagione di 19 gare, dove è importante essere veloci, occorre anche costanza e solidità. Adesso dobbiamo lavorare per migliorare le performance della F10. Ci sono alcune idee su come procedere, per esempio migliorando il livello di downforce, area in cui stiamo lavorando molto duramente".

La sosta ai box è molto più veloce quest'anno, considerando che il rifornimento è vietato. Al pilota Ferrari è stata posta una domanda sulle prestazioni della Scuderia in questo comparto. Il paulista ha risposto così: "Sono molto contento del pit stop fatto in Bahrain, mentre quello in Australia non è stato perfetto e ho perso anche del tempo con il traffico. Questo mi ha portato a perdere due posizioni. Senza l'episodio avrei potuto lasciare la corsia box davanti a Button. Dobbiamo continuare a lavorare su tale aspetto. Non abbiamo ancora usato il sistema con il semaforo, ma siamo mentalmente aperti al riguardo e stiamo considerando la possibilità di un suo utilizzo".

Non si può certo dire che Massa non abbia mai avuto concorrenza all'interno della propria squadra, considerando che in passato ha fatto coppia con due campioni del mondo, quindi come ci si sente ad avere contro un altro pilota detentore del titolo? "Quando corri per la Ferrari -ha risposto il brasiliano- ti aspetti di avere un forte compagno di squadra, perché la squadra ha sempre avuto buoni piloti. Questa è la mia quinta stagione a Maranello ed ho imparato molto insieme a Michael e Kimi, ma anche io ho fatto un ottimo lavoro, lavorando con la squadra. Dobbiamo continuare in questa direzione adesso che Fernando è il mio nuovo compagno di team".

Per quanto riguarda questo fine settimana, Felipe si attende un'altra bella sfida: "Spero di poter battere le Red Bull e tutte le altre monoposto. Sarà dura perché, come ho detto, questo è un circuito impegnativo, difficile dal punto di vista fisico. Mi piace, però, perché presenta curve ad alta velocità e veloci cambi di direzione e può essere duro per gli pneumatici, il che significa che dobbiamo avere un buon set-up per preservarli".

Via | Ferrari.com

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: