Durango e De Pasquale insieme nell’'Auto GP

DePasquale

Il team Durango ha confermato l'’impegno nell'’Auto GP. La squadra veneta, dopo aver annunciato di essere stata accolta dalla Fia come team candidato all’'ingresso in F1 per il 2011, sarà in pista fin dalla gara inaugurale di Brno, con il pilota siciliano Giuseppe De Pasquale.

Si tratta un abbinamento particolare perché da una parte vede un team con 25 anni di esperienza nel motorsport, di cui 5 in GP2, e dall’'altra un conduttore che nella sua carriera ha guidato prevalentemente Prototipi e vetture GT. Dotato di grande velocità, De Pasquale è stato vice-campione italiano Prototipi nella Classe Cn2 nel 2006, mentre nel 2008 è stato terzo nel Campionato Italiano Gt3.

Nell'’unica uscita nel Fia Gt3, a Oschersleben, ha subito conquistato il podio, confermando la propria rapidità. Il primo contatto con l’'Auto GP l’'ha avuto nel test di Magione a novembre. Nonostante fosse al debutto su una monoposto così performante, ha fatto registrare tempi vicini a quelli di un pilota esperto come Martinez.

“Queste le sue parole: "Inizialmente il test con l'’Auto GP a Magione voleva essere più che altro un regalo dopo una bella stagione e una sfida con me stesso. L’'unica monoposto che avevo guidato fino a quel momento era una F.Renault 2.0, ma era ben poca cosa rispetto alla Lola-Zytek. Volevo solo mettermi alla prova, per vedere se ero all'’altezza. Poi però sono stato velocissimo e mi è venuta l'’acquolina in bocca. Ho iniziato a lavorare per cercare il supporto necessario per fare la stagione, e sono felice di avercela fatta”".

De Pasquale sa che, venendo da categorie diverse, dovrà anche cambiare il metodo di preparazione fisica: "“Nelle ultime stagioni ho fatto soprattutto gare endurance, per cui la mia preparazione è più orientata sulla resistenza. Invece, visto che le gare dell’'Auto GP saranno più corte, dovrò lavorare di più sulla forza, anche perché la vettura nei cambi di direzione è molto fisica. La frenata mi ha decisamente impressionato e sforzerà molto il collo, così come i curvoni veloci. Sto affrontando un allenamento specifico. Arriverò a Brno preparato”". Giuseppe ha ambizioni chiare per il 2010: “"Punto a fare esperienza e a migliorare costantemente, magari vincendo delle gare nella seconda parte della stagione”".

Via | Comunicato Stampa

  • shares
  • Mail