GP2, Scuderia Coloni è pronta per l'inizio della stagione

scuderia coloni

Scuderia Coloni ha concluso con successo la preparazione per la stagione 2010 della GP2 Main Series. Il team ha partecipato ai test collettivi svolti dal 7 al 9 aprile sul circuito di Barcellona, raccogliendo informazioni importanti in vista della prima gara della serie, che si svolgerà proprio sul circuito iberico il prossimo 8 maggio.

A differenza di quanto accaduto nelle prove di Le Castellet, dove un meteo molto variabile aveva più volte bagnato la pista, in Spagna l’acqua si è fatta vedere per pochi minuti solo nel pomeriggio del mercoledì. Questo significa che la squadra ha potuto lavorare al meglio verificando diverse soluzioni di assetto per la pista asciutta, provando a lungo nelle condizioni che, presumibilmente, troverà in occasione del primo evento.

Come già accaduto al Paul Ricard, le vetture della Scuderia Coloni sono state tra quelle che hanno percorso un maggiore chilometraggio. Il più stakanovista è stato ancora una volta Vladimir Arabadzhiev: il bulgaro, che essendo un rookie sta lavorando al massimo per fare esperienza sulla Dallara Renault, ha percorso ben 130 tornate, ben impressionando il team con la sua progressione.

Dice Paolo Coloni: "Anche questo è stato un test importante per noi, perché al di là del lavoro tecnico ci ha permesso di portare a termine il processo di affiatamento tra tutti gli elementi della squadra, piloti e tecnici. Oltre a ciò abbiamo lavorato su molte soluzioni differenti, ed è particolarmente importante il fatto che abbiamo potuto affrontare queste tre giornate senza nessun intoppo, visto che i nostri piloti non hanno commesso nessun errore in pista e non abbiamo accusato alcun inconveniente meccanico. Dal punto di vista cronometrico la situazione del campionato sembra molto combattuta, nell’ultima giornata di test c’erano dieci macchine racchiuse in 2 decimi. In ogni caso questi tempi hanno sempre un valore relativo, i valori in campo li scopriremo solo fra un mese nel weekend di gara".

Via | Comunicato Stampa

  • shares
  • Mail