Fia GT Digione ancora Maserati



Ancora Maserati Vitaphone in GT nonostante le zavorre la MC12 riesce ad avere ragione della velocissima Saleen della Zakspeed, la gara comincia con una leggera pioggia che mette apprensione sulla scelta dei pneumatici, ma il cielo tende a schiarirsi e tutti proseguono con le slick. I primi giri vedono Janis e Davies allungare con decisione seguiti da Peter su DBR9, ma janis viene urtato da Biagi subentrato a Davies alla guida della MC12 e finisce nella ghiaia e perde molte posizioni. A Thomas Biagi viene inflitto un drive-though per l’incidente, quindi dopo un’ora di gara le Maserati di Biagi e Bertolini sono in testa alla gara seguite a distanza dalle Aston di Deletraz e Wendliger, in GT2 le Ferrari fanno il vuoto e in testa e nelle prime tre posizioni sono Niarchos, Bobbi e Kirkaldy. Alla guida della Saleen c’è ora Bert e la vettura continua ad essere una della più veloci in pista, ma è molto arretrata e non ha più possibilità di vittoria, la gara prosegue con Wendlinger che sopravanza Deletraz. A due ore di gara la situazione vede Bertolini e Deletraz in testa alla gara separati da un secondo, entrano ai box insieme e dopo il cambio pilota la Maserati con alla guida bartels prende il largo. Si arriva all’ultima ora di gara con in atto una dura lotta tra Peter e Bartels con Piccini che si avvicina, mentre più arretrato Janis che ha ripreso la guida della Saleen si prodiga in una disperata rimonta. Nella lotta dei primi Piccini riesce ad avere la meglio su Bartels, mentre janis nella sua rimonta passa Babini e si porta in quinta posizione, in GT2 la situazione è stabile sempre tre Ferrari in testa e la prima Porsche la Ebimotors quarta.

Siamo ormai verso la fine ma Janis non è ancora domo, si trova a due secondi da Bartels gli si fa a ridosso e lo passa al termine del rettilineo, la gara è finita la Maserati di Biagi Davies si aggiudica la 100^ gara del Campionato GT Fia. Seguono le due Aston del Race Alliance e del Phoenix: un importante risultato per i Teams che schierano le vetture Inglesi, quarto ad un solo decimo il bravo janis che manca il podio per un soffio, da segnalare l’ottava posizione della Lamborghini Murcielago di Bouchut-Leuenberger. In GT2 la vittoria non sfugge a Bobbi-Melo della AF Corse, dietro di loro Mullen-Niarchos con la F430 della Scuderia Scotland, quarta la prima Porsche del team Proton.

La classifica completa
1 - Biagi-Davies (Maserati MC12) - Vitaphone - 132 giri in 2.55'10"533
2 - Peter-Wendlinger (Aston Martin DBR9) - Race Alliance - a 19"933
3 - Piccini-Deletraz (Aston Martin DBR9) - Phoenix - a 23"622
4 - Janis-Bert (Saleen S7-R) - Zakspeed - a 23"754
5 - Bertolini-Bartels (Maserati MC12) - Vitaphone - a 47"464
6 - Babini-Pescatori (Aston Martin DBR9) - Scuderia Italia - a 56"021
7 - Gollin-Ramos (Aston Martin DBR9) - Scuderia Italia - a 1 giro
8 - Bouchut-Leuenberger (Murcielago) - B Racing - a 5 giri
9 - Bobbi-Melo (Ferrari 430) - AF - a 5 giri
10 - Mullen-Niarchos (Ferrari 430) - Ecosse - a 7 giri
11 - Salo-Aguas (Ferrari 430) - AF - a 7 giri
12 - Felbermayr Jr-Reid (Porsche 996) - Proton - a 9 giri
13 - Moccia-Busnelli (Porsche 996) - Ebimotors - a 9 giri
14 - Kirkaldy-Kinch (Ferrari 430) - Ecosse - a 10 giri
15 - Konopka-Rosina (Porsche 996) - Bratislava - a 14 giri

Il Campionato

1.Bertolini-Bartels punti 49
2.Piccini-Deletraz 44
3.Bert 37
4.Janis 36
5.Babini 31
6.Biagi-Davies 30
7.Longin-Kumpen-Hezemans 24
8.Gollin 23,5
9.Pescatori 20
10.Wendlinger-Peter 18,5



Peter-Wendlinger secondi


Piccini-Deletraz terzi


La bella Lambo Murcielago ottava


Bobbi-Melo primi in GT2
  • shares
  • Mail
15 commenti Aggiorna
Ordina: