Lamborghini Murciélago LP 670-4 SV China Limited Edition

lamborghini murcielago china edition

I cugini di Autoblog ci informano che Lamborghini ha svelato una nuova versione della Murciélago LP 670-4 Superveloce, battezzata "China Limited Edition". Il nome lascia chiaramente intuire il mercato di destinazione, dove andrà ad impreziosire il garage di 10 facoltosi collezionisti. Tanti, infatti, gli esemplari previsti per questa tiratura limitata.

Rispetto alla versione standard non si registrano cambiamenti sul piano tecnico. Le variazioni sono nell'allestimento, con palette e plancia di settaggio del cambio in colore arancio, targhetta numerata e personalizzata con il nome del proprietario ed altri sfiziosi dettagli. Esteticamente l'auto è riconoscibile per la verniciatura Grigio Telesto con striscia arancio e nera. Il logo sul passaruota posteriore completa la livrea.

lamborghini murcielago china edition
lamborghini murcielago china edition
lamborghini murcielago china edition
lamborghini murcielago china edition

lamborghini murcielago china edition
lamborghini murcielago china edition
lamborghini murcielago china edition
lamborghini murcielago china edition

Ecco come avevamo parlato del gioiello estremo di Sant'Agata Bolognese:

La “LP 670-4 SuperVeloce” completa la gamma Murciélago con un modello decisamente estremo. Il suo V12 di 6.5 litri è stato potenziato di 30 cavalli, grazie all’ottimizzazione del sistema di comando valvole e dell'impianto di aspirazione.

Con questa scorta supplementare, la nuova belva è chiamata a spingere un peso inferiore di 100 kg, per uno scatto da 0 a 100 in soli 3.2 secondi. La cura dimagrante è il frutto di un profondo lavoro di perfezionamento che ha interessato quasi tutte le parti, dal telaio al motore, passando per il cambio e l’abitacolo.

Nella costruzione la casa di Sant’Agata Bolognese ha dato prova della sua competenza nell'utilizzo di materiali altamente tecnologici. Un chiaro esempio giunge dalla struttura portante, con telaio in tubi d'acciaio misti a elementi in compositi ad alta resistenza. Gli stessi ingredienti segnano lo sviluppo della carrozzeria, per un risparmio di 33 kg. A questi si aggiungono i 34 eliminati dall’abitacolo e i 33 recuperati dal propulsore e dalla trasmissione.

Il design di questa serie speciale, tirata in 350 pezzi, lascia intuire le sue potenzialità. La diversa caratterizzazione del frontale e della coda, con inedito cofano trasparente ed ampio alettone, conferisce un look forte e inconfondibile, sottolineato dal diffusore bistadio in fibra di carbonio. I 670 cavalli a 8000 giri garantiscono prestazioni al vertice, sia in termini di accelerazione che di velocità.

La punta massima è di 342 km/h per la versione con alettone “standard”, mentre con il più grosso “Aeropack Wing” ci si deve ‘accontentare’ di 5 chilometri in meno. Un’inezia, ampiamente compensata dalla maggiore stabilità dinamica garantita dalla soluzione più appariscente. In ogni caso la deportanza segna nuovi riferimenti specifici.

Fra i punti di forza dell’auto spicca la precisione di guida, sempre in cima alle aspirazioni di chi vuol divertirsi. Poche altre creature sono così cattive e senza compromessi. La SuperVeloce offre un dinamismo esaltante e rappresenta un`ulteriore conferma della competenza ingegneristica degli autori. Di serie è previsto il cambio robotizzato e-gear, il cui sistema elettro-idraulico effettua i passaggi con estrema rapidità. Senza sovrapprezzo è possibile optare per il manuale a sei rapporti.

In entrambi i casi c’è una nuova frizione a struttura leggera che fornisce un contributo alla riduzione del peso. La grinta è trasmessa al suolo da un collaudato sistema di trazione integrale permanente. Anche questa Murciélago monta sospensioni a quadrilateri deformabili, pronte a consegnare una grande limpidezza caratteriale.

L'impianto frenante è composto da quattro dischi carboceramici, molto efficaci nei rallentamenti più estremi. Alcuni canali di grossa sezione annegati nella silhouette si occupano della loro ventilazione, mentre le aperture nei parafanghi anteriori provvedono all'estrazione forzata dell’aria.

Via | Autoblog.it

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: