F1, Mika Hakkinen: "Schumacher condizionato da età e famiglia"

mika hakkinen

Mika Hakkinen, alcuni giorni fa, aveva parlato di Michael Schumacher, esprimendosi in questi termini: "La Formula 1 non gli concederà molto tempo. Questo sport non conosce la pietà e non permette scuse". Il finlandese, che ha sempre sostenuto il ritorno in pista dell'ex rivale tedesco, si riferiva alla necessità di risalire in fretta la china, per la mancanza di pazienza che il Circus ha verso i piloti in difficoltà, anche se di grande curriculum.

Ora Hakkinen torna sull'argomento, cercando di spiegare le ragioni che, a suo avviso, stanno alla base del rendimento non proprio ottimale espresso in questo scorcio di stagione dall'asso di Kerpen: "A complicare il ritorno di Schumacher sono l'età e la famiglia. Quando sei giovane pensi solo a correre, poi con il passare del tempo subentrano altre cose, ci sono una maggiore consapevolezza, la maturità, l'età e la famiglia. Hai decisamente altri pensieri per la testa".

Senza dimenticare le trasformazioni ambientali, la cui influenza non può essere sottovalutata: "Sono cambiate molte cose nel mondo dei Gran Premi. Ogni anno la disciplina fa passi avanti, modifica regolamenti e tecnica. Ed è difficile restare al passo. Poi ci sono i nuovi talenti che vanno fortissimo. Pensano solo alla monoposto e a spingere sull'acceleratore". Un approccio, il loro, meno vincolato ad altri pensieri, che invece assumono il loro peso specifico a una certa età. Ma non è detto che Schumacher non riesca a fare delle belle cose nell'arco dell'anno.

Via | Eurosport.com

  • shares
  • Mail
14 commenti Aggiorna
Ordina: