Targa Florio: successo di Riolo con la Citroen di Loeb

toto riolo

Totò Riolo ha vinto la 94ª edizione della Targa Florio, spezzando i sogni di gloria del bresciano Luca Pedersoli e del comasco Felice Re, in lotta fra loro per la conquista del Trofeo Rally Asfalto. Il gioielliere volante, sulle strade di casa, ha sfruttato al meglio il potenziale della Citroen Xsara WRC ex Sebastian Loeb, cogliendo un incredibile tris nella corsa più antica del mondo.

Per il pilota cerdese un risultato da incorniciare, che conferma la sua grande versatilità agonistica. Riolo ha regalato inoltre alla Citroen il primo alloro nella prestigiosa sfida siciliana. L'alfiere della scuderia Ateneo si è portato al comando alla terza delle 10 prove in programma ed ha progressivamente incrementato il vantaggio sui due quotati rivali, finiti nell'ordine alle sue spalle.

Queste le sue parole al traguardo: "Sono felicissimo, è una gioia incredibile. Fino all'ultimo stentavo a crederci, ma finalmente abbiamo raggiunto questa terza vittoria, iscrivendo il nome nella storia di questa gara. I miei ringraziamenti vanno ad Agatino Pedicone, patron della Scuderia Ateneo, che ha fatto di tutto affinché il nostro sogno si realizzasse, a Pirelli per il supporto tecnico, al mio navigatore Carlo Canova ed ai moltissimi fans sulle speciali".

Tornando alla classifica, alle spalle delle più potenti WRC si è piazzata la Peugeot 207 S2000 di un bravo Alfonso Di Benedetto che, pur rallentato dalla rottura della leva del cambio, ha preceduto la vettura gemella del ligure Pisi e la Fiat Punto Abarth del toscano Ciuffi. Per il settimo posto solo all'ultima prova la Peugeot 207 S2000 di Sicilia ha avuto la meglio sulla Renaul Clio di Vara, dominatore del Gruppo R, seguito dal toscano Vita, che ha avuto vita facile in Gruppo N dopo l'immediato abbandono di Laganà.

Classifica finale:

01. Riolo-Canova (Citroen Xsara) in 1h02’42”6
02. Re-Bariani (Citroen Xsara) a 21”9
03. Pedersoli-Romano (Ford Focus) a 22”
04. Di Benedetto-Siragusano (Peugeot 207) a 2’54”7
05. Pisi-Costantini (Peugeot 207 S2000) a 3’23”6
06. Ciuffi-Messina (Fiat Punto Abarth) a 4’48”2
07. Sicilia-Cambria (Peugeot 207 S2000) a 5’10”7
08. Vara-Rappa (Renault Clio R3C) a 5’14”0
09. Vita-Girelli (Mitsubishi Lancer) a 5’35”6
10. Lunardi-Palmisano (Subaru Impreza) a 6’12”5

Via | Targa-Florio.it Mgtcomunicazione.it

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: