Ferrari, Montezemolo fa i complimenti alla squadra

ferrari monaco

E' stato un debriefing già proiettato al futuro quello che si è svolto ieri pomeriggio negli uffici della Gestione Sportiva del "cavallino rampante". L’analisi del risultato ottenuto dalla Scuderia Ferrari Marlboro nel Gran Premio di Monaco di Formula 1 non poteva prescindere dall'episodio che lo ha pesantemente condizionato, vale a dire l'incidente di Fernando Alonso nelle libere del sabato mattina, che gli ha impedito di prendere parte alle qualifiche.

E' chiaro che un quarto ed un sesto posto sono inferiori a quelle che potevano essere le aspettative della vigilia ma, considerato tutto quello che è successo, rappresentano un risultato da giudicare in maniera positiva. Lo ha sottolineato il presidente Luca di Montezemolo che, intervenuto alla riunione, ha voluto fare i complimenti a tutta la squadra per come ha saputo lavorare in circostanze difficili, sia nella preparazione della vettura che nella gestione della gara.

L'attenzione generale è comunque già rivolta al prossimo appuntamento in calendario, quello di Istanbul. C'è la consapevolezza che anche sul circuito monegasco si è vista una squadra capace di esprimere un livello di prestazione superiore, rispetto alla quale persiste un gap da recuperare.

Il programma di sviluppo della F10 è molto intenso: in Turchia dovrebbe fare il suo debutto un'evoluzione del sistema di gestione dell'ala posteriore soffiata. Altre importanti novità sono in arrivo entro la fine di giugno, ma è chiaro a tutti che si entra in una fase cruciale di un campionato comunque apertissimo.

Durante la riunione, durata oltre due ore, è emerso che il telaio danneggiato dal pilota spagnolo sabato mattina, contraddistinto dal numero progressivo 283, non potrà essere riutilizzato in un weekend di gara: al momento non è stato ancora stabilito quali saranno gli chassis a disposizione di Felipe e di Fernando nella prossima corsa.

Via | Ferrari Press

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: