GP Canada, Montreal con il simulatore Red Bull

Mark Webber ci porta in giro per le strade di Montreal, dove domenica si disputerà il Gran Premio del Canada di Formula 1. Si tratta di un'esperienza virtuale, a bordo del sofisticato simulatore della Red Bull, che permette di scoprire alcuni aspetti legati al circuito, dove il pilota australiano spera di rafforzare il primato in classifica.

Quello alle porte è un appuntamento che torna in calendario dopo due anni di assenza dal Circus. La sfida si svolge su una pista inserita in uno scenario ambientale suggestivo come pochi altri. Il tracciato sorge sull'isola artificiale di Notre Dame ed è veloce e scorrevole, ma anche tortuoso e cinico come tutti i circuiti cittadini.

Intitolato al mitico Gilles Villeneuve, si caratterizza per l'assenza di vie di fuga. Frequenti, in passato, le incursioni della safety car, per agevolare la rimozione delle vetture in "sosta" pericolosa. La sua natura particolare riserva sempre delle sorprese. I tanti allunghi e le molte curve lente mettono a dura prova freni e motori. Pochissimi i margini di errore. All'ingresso del rettifilo finale c'è un muretto con la scritta "Benvenuti in Quebec": tanti piloti l'hanno vista molto da vicino!

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: