GP d'Europa, Alonso: "A Valencia con un valido pacchetto"

alonso

Sono stati i tre piloti spagnoli del Mondiale di F1 a recitare il ruolo di protagonisti nella conferenza stampa Fia svoltasi ieri a Valencia. All’appello erano presenti Fernando Alonso, Pedro de la Rosa e Jaime Alguersuari. L'alfiere del "cavallino rampante" ha esordito con queste parole: "E' sempre bello correre nella propria nazione. Speriamo di poter mettere in scena uno spettacolo piacevole per il pubblico".

Poi ha aggiunto: "Sarà interessante vedere come andrà la gara, considerando che abbiamo incontrato circuiti che si adattavano meglio alla nostra vettura, altri in cui abbiamo vissuto dei problemi. Le prestazioni di squadra sono state altalenanti nelle ultime due gare. Speriamo di poter continuare sul livello che abbiamo visto a Montreal, di essere competitivi anche qui e di poter arrivare ancora a podio".

"Siamo soddisfatti del lavoro fatto nelle ultime due settimane: arriviamo a Valencia forti di una monoposto che presenta un valido pacchetto, ma rimaniamo con i piedi per terra per quanto riguarda le nostre aspettative, perché gli altrinon sono certo rimasti a guardare la televisione negli ultimi quattordici giorni: tutti avranno degli aggiornamenti su questa pista. Speriamo che le nostre novità siano leggermente migliori di quelle dei rivali".

Dopo aver sofferto la lentezza dei doppiati in Canada, allo spagnolo è stato chiesto se la regola che vieta di prendere il via ai piloti che si sono qualificati con un tempo superiore al 107% rispetto alla pole-position, che verrà reintrodotta la prossima stagione, possa evitare il ripetersi di certe situazioni. Questa la sua risposta: "Non penso che il prossimo anno ci saranno le stesse differenze che abbiamo visto quest’anno. Credo che i tre team debuttanti siano arrivati troppo in ritardo, ma il prossimo anno saranno meglio preparati e la differenza sarà minore".

A un giornalista gli ha chiesto quali fossero le sue sensazioni sugli aggiornamenti della F10 dopo aver compiuto, pochi giorni fa, alcuni giri sul circuito di Fiorano per delle riprese video, Alonso ha risposto divertito: "Le sensazioni sono state molto buone ed essere alle spalle di una macchina munita di telecamere, a una velocità di 60 km/h, è stato molto positivo, la monoposto era molto stabile. Abbiamo percorso anche alcuni giri senza la presenza dell'automobile che mi precedeva, ma avevamo dieci telecamere montate sulla monoposto e sul casco, quindi non è stato molto confortevole guidare. Essendo la mia prima volta con una Ferrari di Formula 1 a Fiorano non ho realmente idea. Credo che domani (ogg, ndr.) avremo una risposta più precisa".

Via | Ferrari Press

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: