Ferrari, Montezemolo: "A Valencia un fatto inaccettabile"

montezemolo

Il lunedì viene utilizzato dagli uomini della Ferrari per tracciare un bilancio della gara precedente e per indirizzare le strategie verso il futuro. L'incontro di questa mattina ha seguito lo stesso rituale, ma a guadagnare la scena è stata la rabbia per quanto successo a Valencia. Anche a freddo lo staff del "cavallino rampante" non riesce a trattenere l'irritazione per il modo in cui sono state gestite le diverse fasi della sfida iberica, specie in relazione alla tardiva penalità inflitta a Lewis Hamilton.

A tal proposito sono nette le parole del presidente Luca di Montezemolo: "Il risultato della gara di ieri è stato falsato. La Ferrari, che si è dimostrata competitiva nel Gran Premio d'Europa, ha pagato a prezzo troppo alto il rispetto del regolamento, mentre coloro che non lo hanno fatto sono stati penalizzati dai commissari in modo inferiore al danno subito da chi vi è si è attenuto. E’ un fatto gravissimo e inaccettabile, che crea pericolosi precedenti, gettando ombre sulla credibilità della Formula 1. Siamo certi che la Fia analizzerà a fondo quanto successo, prendendo le conseguenti e necessarie decisioni. Noi vigileremo".

Una valutazione simile era stata fatta da Fernando Alonso subito dopo la bandiera a scacchi. All'asturiano aveva risposto Martin Whitmarsh, team principal della McLaren: "Lewis è stato penalizzato per il suo errore dopo che la Fia ha fatto una normale indagine. Le decisioni spettano sempre ai giudici e loro hanno preso quella che ritenevano giusta. Questa è una cosa normale per quanto riguarda la mia esperienza nelle corse automobilistiche, ma Fernando può avere ricordi diversi". Il dibattito è aperto. L'impressione, però, è che durerà a lungo. Resta il fatto che il Circus, per via di alcuni provvedimenti, rischia di perdere un'ulteriore quota del suo fascino.

Via | Ferrari.com Eurosport.com

  • shares
  • Mail
172 commenti Aggiorna
Ordina: