F1, Hamilton risponde ad Alonso: "Ma che vuole?"

lewis hamilton

Le polemiche del Gran Premio d'Europa si vanno ammorbidendo, ma c'è ancora tempo per qualche colpo di coda. Al centro del dibattito la tardiva punizione inflitta a Lewis Hamilton, per il sorpasso sulla Safety Car. La tempistica del provvedimento ha evitato consegenze sulla situazione di classifica dell'inglese. Questo non è piaciuto agli uomini della Ferrari, che hanno espresso un forte disappunto per la condotta della direzione gara. Il primo a lamentarsi era stato Fernando Alonso, che aveva definito scandaloso quanto visto a Valencia.

Alle accuse fatte dallo spagnolo del "cavallino rampante" risponde ora l'asso di Stevenage, che si sente ingiustamente chiamato in causa: "Non credo proprio di avere influenzato così tanto la sua gara. Tutti hanno diritto ad avere un'opinione, mi rendo conto che la Ferrari sia dispiaciuta per il deludente risultato finale, ma io ad Alonso non ho fatto niente". Poi difende l'operato della federazione: "La Fia sta facendo un lavoro incredibile per consentirci di correre".

Tornando alla corsa di domenica, Hamilton non può fare a meno di sottolineare il sorpasso subito dal rivale ad opera di Kamui Kobayashi: "Non capisco di che cosa si lamenti Alonso, dallo schermo gigante l'ho visto superato nei giri finali da una Sauber. È molto antipatico digerire una situazione del genere, una cosa dell'altro mondo per uno come lui". Queste parole danno l'impressione di essere delle piccole frecciate. Probabilmente lo sono, ma speriamo che non aprano un nuovo fronte polemico.

(Grazie rhino)

Via | Gazzetta.it

  • shares
  • Mail
63 commenti Aggiorna
Ordina: