F1, Montezemolo: "La Ferrari deve dimostrarsi all'altezza della sua storia"

luca di montezemolo

La Ferrari, negli ultimi tempi, ha incassato un bottino inferiore alle aspettative. A Maranello avrebbero sperato di raccogliere altri frutti dal loro lavoro, ma le cose non sono andate come previsto. Ora l'obiettivo mondiale diventa più difficile, anche perché i rivali non vogliono cedere terreno.

Nel consueto briefing del lunedì, gli uomini del "cavallino rampante" hanno riflettuto sui problemi delle "rosse", ma non hanno dimenticato di vedere gli aspetti positivi, quelli che danno ancora speranza per il futuro. Fra questi, i miglioramenti sul piano prestazionale prodotti dagli step più recenti.

Il quadro è illustrato da Stefano Domenicali: "Siamo arrabbiati per non avere raccolto quei risultati che erano nelle nostre possibilità, ma questa rabbia ci deve far reagire in maniera positiva, con razionalità e senza lasciarci prendere dallo scoramento e dalla frustrazione. Non voglio commentare nemmeno a freddo certi episodi, perché non voglio che le mie parole possano essere lette come una scusa. Noi dobbiamo continuare a sviluppare la macchina e a lavorare con grande concentrazione, umiltà e determinazione: i risultati arriveranno".

Molto precise le parole di Luca di Montezemolo: "Su quanto avvenuto a Silverstone non voglio aggiungere altro, in questa sede, rispetto a ciò che ha detto Domenicali. E' inutile piangere: siamo la Ferrari ed è ora di dimostrarlo con i fatti, attraverso i risultati in pista. Voglio che la squadra affronti la seconda metà del campionato in maniera positiva. Abbiamo passato momenti ben peggiori di questo e ne siamo venuti fuori, ma è chiaro che ora non dobbiamo più perdere opportunità come quelle che, per motivi diversi, ci sono sfuggite nelle ultime due gare, pur disponendo di una macchina competitiva".

"Oggi come oggi -aggiunge il presidente della Ferrari- qualifiche e partenze diventano i momenti decisivi: dobbiamo migliorare su questi fronti se vogliamo vincere. Mi aspetto che tutti diano il 100% per portare a casa in fretta i punti che abbiamo perso finora". La dichiarazione conclusiva è diretta al team principal, ai tecnici, ai meccanici e ai piloti della Scuderia: "Sapete tutti quello che io e i nostri tifosi ci attendiamo". Chiaro, no?

Via | Eurosport.com

  • shares
  • Mail
41 commenti Aggiorna
Ordina: