Mugello, sesto Aci-Csai racing week-end

alberto cerqui

Nel fine settimana alle porte il circuito del Mugello ospiterà il sesto Aci-Csai Racing Week-End, l'appuntamento con i Campionati Italiani in pista. La tappa tricolore in Toscana inizierà venerdì 23 luglio con le operazioni di verifica e le prove libere per tutte le categorie coinvolte.

Sabato 24 luglio intensa mattinata dedicata alle qualificazioni, con primo semaforo verde alle 8.50 ed ultima bandiera a scacchi alle 13.50. Dalle 14.30 la prima delle cinque gare previste nel pomeriggio. Nove le sfide in programma nella giornata di domenica 25 luglio, con il primo start alle 9 e l'ultima partenza alle 18.30.

Il rendez-vous della Scarperia è cruciale per il Campionato Italiano Formula 3, perché segna il giro di boa stagionale, fornendo nuovi elementi per la lotta al titolo, dove attualmente Daniel Mancinelli (Team Ghinzani), forte di due vittorie di gara 1 negli ultimi due round disputati, e Cesar Ramos (BVM-Target), sul podio in 5 delle 6 prove finora svolte, sono i contendenti più accreditati.

Ben 39 gli equipaggi che scenderanno in pista nel 5° appuntamento del Campionato Italiano Gran Turismo. Nella GT2 l'equipaggio da battere sarà ancora una volta Moncini-Montermini (Ferrari F 430-Villorba Corse), leader della classifica provvisoria davanti a Mugelli-Palma (Ferrari F 430-Vittoria Competizioni), mentre nella GT3 il comasco Gianluca Roda (Porsche GT3R-Autorlando), affiancato nuovamente da Richard Lietz, dovrà difendere il primato di classe dagli attacchi delle due Audi R8 LMS di Albuquerque-Bonanomi e Capello-Giraudi, che inseguono in classifica. In GT Cup, ripreso il comando dopo le due gare di Imola, Mapelli-Mancini (Ferrari F 430-Vittoria Competizioni) se la dovranno vedere con Caffi-Fratti (Porsche 997-Autorlando) e Sanna-Stancheris (Lamborghini Gallardo-Mik Corse).

Sesta sfida del Campionato Italiano Turismo Endurance, come sempre su doppia gara, nella quale le due guide ufficiali di Seat Motorsport Italia dovranno difendere la testa della classifica con le Leon TSI. Valentina Albanese arriva in Toscana da leader, tallonata dal compagno di squadra Roberto Colciago, che a Imola ha vinto gara 1. La romana ed il campione di Saronno dovranno guardarsi le spalle dal sammarinese Paolo Meloni, vincitore di gara 2 in Emilia con la BMW E92.

Con un'altra vettura bavarese il pilota di casa Andrea Bacci, ancora più minaccioso su un tracciato amico, va a caccia di punti importanti nella rincorsa al titolo. In seconda divisione la lotta si allarga sempre più: tra i leader Massimo Arduini-Gianmaria Gabbiani su Honda Accord ed Alessandro Bernasconi-Davide Bertozzi su BMW 320, si insinua Stefano Valli, autore di una doppia vittoria ad Imola. Con l’obiettivo di ipotecare il titolo di seconda divisione diesel tornano i veneti Carlo Mursia e Massimo Barbieri con l’Alfa 156.

Atmosfera infuocata nell'Italiano Prototipi con Ivan Bellarosa in testa alla classifica, pronto a dare il meglio del suo repertorio. Il campione in carica Davide Uboldi arriva però al Mugello con il preciso intento di riprendersi la vetta del campionato, al volante della Norma M20 BMW da 3000 cc di classe CN4, dopo la gara in difesa cui è stato costretto sotto la pioggia di Adria.

Nella classe regina anche il bolognese Marco Jacoboni userà le doti velocistiche della sua Lucchini Alfa Romeo per accumulare punti e mirare ad un risultato di prestigio nell’appuntamento toscano. Vuole continuare il riscatto iniziato ad Adria il vicentino Franco Ghiotto, turbato da troppe noie alla sua Norma M20 EVO BMW nella prima parte di stagione, ora risolte dal Team WRC. Sotto i riflettori l’Osella Honda ufficiale del vercellese Marco Didaio, dopo le prove in crescendo ed il secondo posto ad Adria.

Di scena anche la Carrera Cup Italia, monomarca di casa Porsche, per il 5° round stagionale che ospiterà due gare distinte. Dall'alto dei suoi 79 punti al vertice della classifica, Vito Postiglione (Petricorse Motorsport) sarà il favorito per il gradino più alto del podio, ma tanti altri piloti potranno dire la loro, a cominciare da Christian Passuti (Antonelli Motorsport), secondo a nove punti, Alex Frassineti ed il campione in carica Alessandro Balzan, rispettivamente, terzo e quarto in classifica generale, oltre al romano Stefano Comandini (AB Racing), salito al quinto posto in graduatoria dopo la vittoria di gara-2 a Imola.

Quarto appuntamento per il Trofeo Seat Castrol Leon Supercopa, il monomarca di Seat Motorsport Italia ricco di intense emozioni. L’abruzzese Simone Iacone arriva al Mugello da leader, reduce da una brillante vittoria ed un terzo posto ad Imola, con un vantaggio di nove lunghezze nella classifica di campionato sul bravo ed esperto Franco Fumi e sull'arrembante compagno di squadra Stefano Costantini. Ad attaccare la vetta ci penseranno anche Giuseppe Cirò e Matteo Milani, vincitori a Vallelunga e sempre molto combattivi. Ma nel monomarca riservato alle Leon nulla è scontato.

Sulla pista toscana arriva con velleità di successo anche il siciliano Salvatore Tavano, sempre tra i migliori protagonisti ed autore di una bella vittoria ad Adria. Dopo la vittoria in Veneto, sarà sotto osservazione l'equipaggio formato dal bolognese Luca Rangoni e dal comasco Massimiliano Pedalà, che hanno firmato una vittoria ed un secondo posto ad Imola.

Via | Ufficio Stampa

  • shares
  • Mail