GP Monaco, firmato l'accordo fino al 2020

montecarlo

Il Gran Premio di Montecarlo di Formula 1 si correrà per almeno altri due lustri. Bernie Ecclestone e Michael Boeri, presidente dell'AC Monaco, hanno sottoscritto un'intesa per dieci stagioni, a partire dall'appuntamento del 2011, che si disputerà il 29 maggio prossimo.

La sfida del Principato gode di una cornice meravigliosa, tra yacht da nababbi, casinò reali, boutique da sogno ed hotel esclusivi. Il quadro diventa ancora più coinvolgente all'arrivo dei personaggi famosi che assistono all'evento. Il salotto di Ranieri ospita il confronto più glamour del campionato e proietta il Circus in un mondo da favola, anche se agli appassionati interessano altri aspetti, più strettamente connessi all'agonismo sportivo.

Teatro del confronto è un circuito stretto e tortuoso, che consegna il ricordo di un automobilismo romantico, in un'epoca fatta di impianti avveniristici, spesso privi di fascino. La sua fisionomia non è mutata negli anni, perché certe icone vanno custodite. I suoi punti di riferimento sono leggendari. La gara d'esordio si svolse il 14 aprile 1929, quando vinse l'inglese William Grover, su Bugatti.

Risale al 21 maggio del 1950 la prima edizione valida per il Campionato del Mondo di F1. Da sempre l'appuntamento viene seguito con entusiasmo dagli esponenti di casa Grimaldi, la cui cultura motoristica non è un mistero. La corsa si disputa su un tracciato di 3.34 km, da percorrere 78 volte. Il primato di vittorie appartiene ad Ayrton Senna, con sei sigilli nel palmares. Anche Michael Schumacher è messo bene, occupando il secondo posto insieme a Graham Hill, con cinque successi all'attivo.

Via | Paddock.it F1grandprix.it

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: