Aston Martin Rally GT Prodrive



Ecco l’ultimo gioiello Prodrive l’Aston Martin Rally GT, una iniziativa di grande interesse e di sicuro successo del preparatore britannico, avevamo già accennato in post precedenti all’intenzione della Podrive di sviluppare una versione per uso Rallystico della Aston V8. Ora è realtà, e linteresse che si sta sviluppando in tutta Europa per le GT nei Rally da credito a questa iniziativa che ha trovato come mecenate Frèderic Dor. Anche nel nostro bel paese il prossimo anno vedreno schierate le GT, e chissà che non vedremo qualche Aston Rally GT, la vettura sviluppata dal modello V8 pesca nella ventennale esperienza della Prodrive nei Rally, cosi come nelle esperienza acquisite con la DBR9 per il Fia GT. Il telaio della vettura è irrigidito dal roll-bar appositamente studiato dalla prodrive, il propulsore deriva direttamente d’allunità di serie, rivisto nelle mappature per adattarlo all’uso rallystico e la potenza del 4,3 litri V8 sale dai 385CV di serie a 420CV. Il cambio può essere l’unità di serie comunque rivisto nei rapporti o una più raffinato sequenziale a 6 marce appositamente sviluppato, le sospensioni conservano lo schema stradale ma sono dotate di molle Eibach, e di ammortizzatori regolabili EXE-TC. La produzione di questa bella e raffinata vettura partirà a fine 2006, gli esemplari firmati Aston Martin Racing saranno pochi e la BMS Scuderia Italia che fin dall’inizio sé dimostrata interessata a questo progetto sarà sicuramente tra le destinatarie dei primi esemplari.














  • shares
  • Mail
19 commenti Aggiorna
Ordina: