Civm, arriva la Limabetone "Trofeo Fabio Danti"

faggioli

Tanti i campioni iscritti alla cronoscalata Limabetone, decimo round della serie tricolore della specialità. La sfida, in programma questo fine settimana, si svolgerà sugli otto chilometri del classico tracciato della montagna pistoiese. Il programma prevede due turni di prove ufficili nella giornata di sabato e un'unica manche di gara domenica, per una prova senza appello che richiede nervi saldi e concentrazione.

Sul tracciato di casa Simone Faggioli ha la possibilità di ipotecare il titolo assoluto, centrando la nona affermazione stagionale, dopo essersi assicurato il titolo europeo e quello tricolore del Gruppo E2M. Il campione toscano dovrà però controllare gli agguerriti avversari.

Al pisano Michele Camarlinghi, ottimo interprete della versione prototipo dell’Osella PA 30 Zytek, secondo assoluto ed in procinto di affermarsi nella E2B, si associa l’esperto pistoiese Franco Cinelli, terzo sul podio virtuale e sempre in grado di esaltarsi sul percorso dell’Abetone.

Ma in questa occasione potrebbe essere il trentino Cristian Merli ad avvicinare le prestazioni di Faggioli, sull’onda dell’ottimo esordio a Gubbio al volante della Picchio P4E2, oppure il rientrante Mirco Savoldi, ex campione della specialità e già protagonista della Le Mans Series, nonché formulista vincente. Il bresciano della Vimotorsport piloterà una Reynard Formula Nippon.

Da tenere d'occhio pure Francesco Leogrande, che potrà dire la sua a bordo della Gloria C8 10P per rafforzare la quarta piazza in campionato e la leadership di classe 1600. Il Gruppo CN dei prototipi due litri ha il suo campione nel sardo Omar Magliona che, al volante dell'Osella PA 21 S Honda, ha dominato la categoria con sei centri stagionali.

Di elevato spessore agonistico ed altamente spettacolari i duelli tra i piloti delle vetture Gran Turismo. Il passo falso commesso da Leo Isolani nella gara di Gubbio interrompe la lunga e positiva striscia di sei affermazioni ottenute con la Ferrari 575 GTC. L'anconetano intravedeva la concreta opportunità di contrastare la fuga in avanti del veneto Antonio Forato, veloce e costantemente al vertice della Classe GT4. Ora cercherà di imporsi.

Via | Acisportitalia.it

  • shares
  • Mail