F1, una Ferrari insoddisfatta prepara la reazione per Monza

felipe massa

Dopo un Gran Premio del Belgio negativo per la Scuderia Ferrari Marlboro, il sentimento predominante a Maranello è l’insoddisfazione. Si era arrivati sulle Ardenne con l’obiettivo di proseguire il trend di crescita della prestazione che era iniziato a Valencia, ma il verdetto di Spa (pur con tutte le considerazioni del caso legate a fattori esterni, come condizioni meteorologiche e incidenti) è stato negativo, soprattutto per quanto riguarda l’esito della gara.

Il consueto debriefing del lunedì mattina, cui ha partecipato il presidente Luca di Montezemolo, è stato incentrato proprio sull’analisi del rendimento delle novità introdotte sulla F10 e sui motivi che hanno impedito di sfruttare al meglio tutto il potenziale a disposizione.

Non è scontato che una nuova soluzione mai sondata prima in pista sia immediatamente efficace. Le condizioni meteorologiche mutevoli che hanno contrassegnato le prove libere del venerdì, poi, non hanno certamente facilitato il compito dei tecnici. Anche per questo motivo, oltre che per valutare le configurazioni aerodinamiche in vista del Gran Premio d’Italia, nei prossimi giorni si svolgerà un test aerodinamico sul rettilineo di Vairano.

Dopo l'incontro, Montezemolo ha fatto il punto con il team principal Stefano Domenicali ed ha parlato a lungo al telefono con Felipe Massa e Fernando Alonso. L’appuntamento di Monza è alle porte e se la gara di casa della Scuderia rappresenta già da sola qualcosa di speciale, l’edizione di quest’anno sarà molto importante per le speranze di lottare per i campionati fino al termine.

A Maranello c’è la consapevolezza che perdere ulteriore terreno potrebbe compromettere il tentativo di rimonta. Ci sono quindi tutte le motivazioni per reagire subito alla battuta d’arresto di Spa, sia nella squadra che nei piloti: in Brianza si vuole tornare a lottare per una vittoria che sul circuito di casa manca dal 2006.

Via | Ferrari Press

  • shares
  • Mail
24 commenti Aggiorna
Ordina: