C.I. Prototipi: Uboldi taglia al comando la sfida di Monza

uboldi

A Monza si è consumato l'ultimo atto del Campionato Italiano Prototipi 2010, che ha registrato il successo di Davide Uboldi, su Norma M20 Bmw. Il pilota lariano è emerso da una gara double face, al termine di un fine settimana non proprio fluido per lui: ha faticato nelle prove libere, per un problema al propulsore, mentre in qualifica ha lottato con l'assetto, senza riuscire ad andare oltre il secondo tempo.

La gara, poi, non lo ho visto scattare bene al via. Anzi, alla prima staccata ha rischiato di rimanere coinvolto nei contatti innescati da Silvio Alberti, quando questo ha tamponato Marco Jacoboni. Dalla carambola ad aver la peggio sono stati Marika Diana e lo stesso Alberti, costretti a fermarsi, mentre Uboldi è passato indenne sull'erba ma al terzo posto.

Al quarto giro è entrata in pista la Safety Car, per un principio d’incendio sulla Osella PA21 Evo di Manfrè, causato dalla rottura del motore. Alla ripartenza il più rapido a portarsi avanti è stato Ivan Bellarosa, ma Uboldi lo ha superato alla prima Variante, involandosi verso il traguardo.

Il bresciano è infine giunto alle sue spalle, dimostrando grande velocità, come confermano la pole position e il giro più rapido in corsa. L'alfiere della Wolf GB08 avrebbe potuto anche vincere, se non avesse perso il vantaggio acquisto con l’intervento dell'auto di sicurezza al quarto giro, quando era in testa con 14”160 su Uboldi.

Nella seconda porzione della sfida, Bellarosa si è portato al comando per qualche centinaio di metri, prima di essere superato da Uboldi alla fine del rettifilo principale. L’esito della corsa ha confermato Bellarosa al primo posto della classifica assoluta di campionato, ma è tutto sub iudice in attesa dei pronunciamenti in seguito ai reclami tecnici che entrambi i piloti si sono reciprocamente fatti anche in questa occasione.

Esce invece insoddisfatto dall'appuntamento brianzolo Marco Jacoboni, cui il terzo posto finale va decisamente stretto, in virtù delle prestazioni che ha esibito in pista, con un poderoso recupero dalle retrovie, dove è scivolato in seguito al contatto dopo la partenza. Nella seconda parte di gara, il bolognese ha superato sette concorrenti, arrivando ad insidiare la seconda piazza a Bellarosa nel finale, quando il bresciano ha alzato il ritmo per l’aumentare delle temperature del liquido di raffreddamento.

Quarto assoluto si è classificato l’emiliano Walter Margelli, che ha centrato il secondo posto di Classe CN2 con la Lucchini P2 07 Honda, tenendo testa, nonostante un problema ai freni, a Claudio Francisci, ancora una volta tra i migliori al volante della Lucchini Star Cars, quinto assoluto e terzo di CN4. Sesto al traguardo Alberto Bassi, terzo di Classe CN2 con la Wolf GB08

Classifica gara:

01. Uboldi (Norma M20 BMW) 18 giri in 35’54”973
02. Bellarosa (Wolf GB 08) a 0”752
03. Jacoboni (Luchini FLL07 AR) a 1”841
04. Margelli (Lucchini 07 AR) a 16”943
05. Francisci (Lucchini) a 21”586
06. Bassi (Wolf GB08) a 23”946
07. Vita (Lucchini 07 AR) a 47”818
08. Randaccio (Lucchini) a 48”586
09. Del Castello (Lucchini AR 3.0) a 55”785
10. Beltratti (Osella PA 21 Honda) a 56”069

Classifica Campionato Italiano Prototipi sub iudice:

Assoluta

01. Bellarosa punti 122
02. Uboldi 117
03. Jacoboni 63
04. Ghiotto 52
05. Visconti 38

Classifica CN4

01. Uboldi 76
02. Jacoboni 52
03. Ghiotto 48

Classifica CN2

01. Bellarosa 90
02. Visconti 38
03. Biffis 30

Classe CN3

01. De Crescenzo, 20

Classe SR2:

01. Baccarelli e Del Castello 10

Via | Acisportitalia.it

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: