Civm: Christian Merli vince la Alghero-Scala Piccada

merli

La 54ª Alghero-Scala Piccada, ultima tappa del tricolore della montagna, si è chiusa nel segno di Christian Merli. Il pilota trentino della scuderia Ateneo guadagna così il primo successo in Civm con la nuova Picchio P4, che ha portato al debutto nelle ultime quattro gare, dove è sempre salito sul podio assoluto o di gruppo E2/B.

Merli si è messo in evidenza sin dalle prove, dove ha perfezionato la giusta strategia. In gara l'attacco decisivo alla vetta ed il primo trionfo per la vettura abruzzese. "Questo risultato – ha detto il vincitore al traguardo – ci voleva. Le regolazioni d’assetto effettuate dopo le prove si sono rivelate molto efficaci. Nella prima manche di gara la scelta di gomme non è stata ottimale, la prestazione poteva risultare migliore. Questo ci lascia ben sperare per il futuro della nostra biposto, che sta crescendo costantemente".

Lotta per la seconda piazza tra lo sfortunato Michele Camarlinghi e Piero Nappi, entrambi su Osella FA 30 Zytek del Team Faggioli. Il pisano, campione di gruppo E2/B, si è reso protagonista di un testacoda che ne ha limitato la prestazione nella prima manche, dove ha ottenuto il secondo tempo, poi nell'altra seconda salita un ulteriore "avvitamento" lo ha costretto alla resa.

Così il bravo e veloce avversario partenopeo è salito di nuovo sul podio di una gara del campionato, questa volta al volante del prototipo monoposto di casa Osella con cui ha vinto il gruppo E2/M. Terza piazza per il locale Franco Lasia su Lola Zytek di F3000, che ha usato le prove e la prima manche per affinare a dovere la sintonia con la monoposto ed attaccare nella seconda e decisiva salita.

In una manciata di decimi si sono decise le posizioni dal 4° al 9° posto. La top ten è stata completata dal neo campione italiano Simone Faggioli, che ha tenuto a battesimo l'Osella PA 21/S Honda EVO, portandola al successo in gruppo CN, mentre il sassarese Omar Magliona, alla guida di una Osella PA 21/S del team Faggioli, ha vanificato l’ottima prima manche con un testacoda in vista del traguardo.

Il fiorentino, sei volte tricolore e tre volte europeo, ha apprezzato la potenzialità della vettura, pur consapevole dell’intenso lavoro ancora necessario. Buon esordio per il figlio d’arte Antonio Lasia su Osella PA 20/S BMW, che ha concluso a ridosso della lista dei primi dieci. Il teramano Roberto Di Giuseppe ha bissato il successo del 2009 in gruppo E1 Italia, grazie al secondo posto di categoria.

L'alfiere della AB Motorsport, adesso con tre scudetti all’attivo, ha usato la sua esperienza per centrare il titolo 2010, senza assumere eccessivi rischi, perché consapevole che gli bastava il risultato utile per conquistare la vittoria. Successo in gara per l’indomabile bolognese Fulvio Giuliani che con la sua Lancia Delta EVO preparata dalla Fluido Corse, ha dominato il fine settimana sardo.

Il driver e preparatore emiliano ha offerto grande spettacolo sin dalle prove con la sua vettura, autentico concentrato di tecnologia e potenza. Terzo sul podio il vincitore della Coppa di Classe 2000, l’imprendibile campano Luigi Sambuco su Alfa 155, che ha centrato ancora una volta il successo di categoria.

Classifica dei primi 10:

01. Christian Merli (Picchio P4) in 4’46”13
02. Nappi (Osella FA 30 Zytek) a 7”21
03. Lasia F. (Lola Zytek) a 14”37
04. Farris (Tatuus F.Master) a 14”83
05. Cassibba S. (Tatuus F. Master) a 14”94
06. Conticelli V. (Osella PA 20/S BMW) a 15”68
07. Sasz (Reynard F.3000) a 16”57
08. Cassibba G. (Osella PA 20/S BMW) a 17”47
09. Dessì (Osella PA 30/S Zytek) a 19”53
10. Faggioli (Osella PA 21/S Honda EVO) a 21”96

Classifica dei gruppi in gara:

Gruppo E2/M

01. Piero Nappi (Osella FA 30/S Zytek) in 4’53”34
02. Lasia (Lola Zytek) a 7”16
03. Farris S. (Tatuus F. Master) a 7”62
04. Cassibba S. (Tatuus F. Master) a 7”73
05. Sasz (Reynard F. 3000) a 9”36

Gruppo E2/B

01. Christian Merli (Picchio P4) in 4’46”13
02. Conticelli V. (Osella PA 20/S BMW) a 15”68
03. Cassibba G. (Osella PA 20/S BMW) a 17”47
04. Dessì (Osella PA 30/S Zytek) a 19”53
05. Lasia A. (Osella PA 20/S BMW) a 30”41

Gruppo CN

01. Simone Faggioli (Osella PA 21/S Honda EVO) in 5’08”09
02. Loffredo (Osella PA 21/S Honda) a 20”69
03. Conticelli F. (Osella PA 21/S Honda) a 24”26
04. Magliona (Osella PA 21/S Honda) a 1”33”20

Gruppo GT Gruppo E1 Italia

01. Fulvio Giuliani (Lancia Delta EVO) in 5’27”09
02. Di Giuseppe (Alfa 155 GTA) a 6”40
03. Sambuco (Alfa 155) a 14”69
04. Bettera (Seat leobn Supercopa) a 39”68
05. Cannavò (Peugeo 205) a 47”51

Gruppo E1 Internazionale

01. Carlo Vellucci (BMW M3) in 5’50”14
02. Mela (Lancia delta S4) a 6”39

Classifica di Campionato Italiano Velocità Montagna:

Assoluta:

01. Faggioli punti 137
02. Camarlinghi 111,5
03. Cinelli 86
04. Leogrande 52
05. Merli 43

Via | Acisportitalia.it

  • shares
  • Mail