Corvette Z06-RF: Romeo Ferraris lancia la sfida alla ZR1

corvette romeo ferraris

La Romeo Ferraris (factory specializzata nella preparazione di auto stradali e da competizione da oltre 50 anni) dichiara guerra alla Corvette più potente di General Motors, la ZR1, con unʼelaborazione da 677 cavalli e 823 Nm di coppia su base Z06. Si tratta di un mostro capace di superare in meno di 10 secondi i 200 km/h e di volare oltre il muro dei 340 km/h.

Per distinguere la Z06-RF dalle "comuni" Corvette è stato necessario intervenire sullʼestetica, non tanto dal punto di vista aerodinamico o strutturale (del resto la scocca in alluminio e i parafanghi in carbonio composito sono intoccabili), quanto a livello di colorazione della carrozzeria.

corvette romeo ferraris
corvette romeo ferraris
corvette romeo ferraris
corvette romeo ferraris

corvette romeo ferraris
corvette romeo ferraris

Una semplice verniciatura sarebbe stata insufficiente, per questo motivo si è scelto di rivestire la Z06-RF con una speciale pellicola a trama di carbonio che, oltre a rendere aggressiva la Z06 e proteggere la carrozzeria dagli agenti atmosferici, consente di preservare il colore originale della vettura e di ripristinarlo al momento della vendita.

Gli interni della Z06-RF sono stati studiati per accogliere il guidatore in un ambiente di classe ed estremamente confortevole. La Romeo Ferraris offre infatti la possibilità di rivestire ogni singolo elemento in plastica, dal cruscotto ai pannelli portiera, con una pregiata pelle primo fiore nera, estremamente morbida al tatto.

Votati invece alla sportività i nuovi sedili Recaro Sportster (con airbag), che riescono a contenere il guidatore nelle esagerate accelerazioni laterali generate dalla vettura in curva alle alte velocità. Il tocco finale è rappresentato dal volante “Commando” dal design quadrato, che riprende le forme dei parafanghi anteriori, rivestito in pregiata Alcantara.

La straordinaria potenza raggiunta sia dalla ZR1 di General Motors che dalla Z06-RF della Romeo Ferraris è ottenuta grazie a un compressore: volumetrico per la prima, centrifugo sull'altra. Il kit scelto per quest'ultima è stato realizzato dalla Vortech e include un intercooler aria-aria dʼalluminio, una valvola bypass, i supporti dʼinstallazione in alluminio, una pompa benzina di grande portata e iniettori maggiorati.

Tuttavia ci sono tre grandi differenze tra le due vetture: la cilindrata del propulsore, lʼimpianto di scarico e le prestazioni finali. La ZR1 infatti è stata sviluppata sulla base del motore LS9 da 6.2 litri di cilindrata, mentre il propulsore LS7 da 7 litri che equipaggia la Z06 ha permesso alla Romeo Ferraris di sfruttare i vantaggi della cilindrata superiore. Ciò fa della Z06-RF una vettura molto più grintosa in ripresa, rimanendo guidabile ogni giorno, anche viaggiando sotto i 3000 giri.

Basta sfiorare con più decisione il pedale dellʼacceleratore per trasformare questa supercar in una vera astronave, molto aggressiva nel prendere velocità. Per garantire la massima sicurezza in strada e in pista la Romeo Ferraris ha sostituito completamente lʼimpianto frenante, montando dischi da 380 mm di diametro con pinze a 6 pistoncini allʼanteriore e da 345 mm con pinze a 4 pistoncini al posteriore.

La Z06-RF è quindi una supercar per chi cerca il massimo delle prestazioni, ma vuole una vettura che possa essere utilizzata quotidianamente. Il nuovo assetto a taratura variabile automatica risponde a questa necessità, adattandosi alle differenti superfici che è possibile incontrare in città (asfalto, sconnesso, ciotolato) e modificando di conseguenza la frenatura dellʼammortizzatore, al fine di garantire la massima tenuta di strada e il comfort migliore.

In presenza di un asfalto perfetto come quello della pista quindi la Z06-RF sarà caratterizzata da un assetto rigido, mentre su terreni più sconnessi come i centri storici cittadini limiterà sensibilmente gli eventuali urti con un set up più morbido. Completano la Corvette Z06-RF il set di cerchi in lega scomponibili di colore nero da 19 pollici per le ruote anteriori e da 20 per quelle posteriori.

Via | Romeoferraris.com

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: