Lotus Cup: ritorno vincente di Cazzaniga a Franciacorta



E' tornato Nando Cazzaniga, il Campione in carica della Lotus Cup, e per lui non poteva esserci rientro migliore. Vittoria in entrambe le manche, nelle quali ha ottenuto anche il giro piu veloce e la pole position nelle prove di qualificazione.

Per il brianzolo e stato un week end semplicemente perfetto anche se per lui non e stato facile in quanto ha trovato sulla sua strada un Castiglioni in ottima forma e Maurizio Fortina sempre molto veloce, anche se "condizionato" dalla classifica che lo ha sicuramente spinto a non esagerare per poter portare a casa i punti necessari per la vittoria nel trofeo. Le classifiche delle due manche sono identiche nelle prime tre posizioni, con Cazzaniga primo, Castiglioni secondo e Fortina terzo. Le gare sono state molto combattute ed incerte, sia in gara uno, quando Cazzaniga e partito male ed ha dovuto recuperare un paio di posizioni, sia in gara due, quando Nando e stato abile al semaforo verde a svicolarsi dalle bagarre ed a raggiungere rapidamente la prima piazza.

Ottime le prove di Castiglioni, sempre veloce e spettacolare ma allo stesso tempo sfortunato, perche alcune chiazze d'olio su cui e scivolato non gli hanno consentito di rimanere a stretto contatto con la 2Eleven di Cazzaniga. Fortina ha mantenuto sempre un ottimo passo ed e stato molto attento a non andare incontro ad eventuali contatti, rischiando di pregiudicare la classifica.

Molto positivo il ritorno di Pugliese, velocissimo e sempre a ridosso delle posizioni del podio, anche se in gara uno e stato purtroppo costretto al forfait, mentre nella seconda e arrivato ad un soffio dalla terza piazza. Franco Bobbiese ha invece recuperato, grazie a due secondi posti in classe 2Eleven SC parecchi punti al capoclassifica Pieralisi, mentre Durante, dopo una prima corsa molto sfortunata, e stato protagonista della bagarre per il podio nella seconda manche, dove e giunto alla fine in sesta posizione assoluta.

In difficolta di assetto Vuolo, settimo e ottavo nelle due manche ma molto spettacolare, sempre di traverso nelle varianti bresciane. Buona anche la prova di Stefano d'Aste che ha colto un quinto posto in gara uno mentre il compagno Festa ha agguantato la decima piazza nella seconda corsa.

Buona anche la prestazione della coppia Merzario-Meroni, ottava e nona nelle due corse, mentre Utzieri non e stato esente da alcuni problemi che lo hanno costretto ad un nono ed un dodicesimo posto. In crescendo la prova del rallista Curti, al debutto su pista, in costante progresso con i tempi durante il week end.

Nando Cazzaniga, al termine delle giornate di gare, ha dichiarato entusiasta: "Non poteva esserci rientro migliore per me. Due vittorie non facili ottenute su un tracciato molto impegnativo. Devo ammettere che meglio di cosi non potevo immaginare e sono molto soddisfatto. Ho avuto alcune difficolta allo start di gara uno, quando sono stato superato da Bobbiese.

Una volta superato ho cercato di prendere un leggero margine per potermi permettere di controllare gli avversari. Nella seconda corsa ho avuto una gran partenza ed ho superato alcune vetture. Ho tentato immediatamente l'attacco al leader Pieralisi riuscendo nel sorpasso. Subito dopo ho cercato, come in gara uno, di prendere margine per non rischiare problemi. Devo dire che la lotta per il podio dietro di me mi ha avvantaggiato, permettendomi di scappare. Ora spero di potermi ripetere anche a Varano"

Anche Castiglioni e parso soddisfatto a fine giornata: "Sono soddisfatto per i due secondi posti anche se avrei preferito attaccare anche Cazzaniga. Purtroppo non ho avuto una buona partenza in gara due ed ho perso parecchio tempo a recuperare posizioni, per non dimenticare i problemi con l'olio sull'asfalto dove sono riuscito a rimanere in pista con difficolta. Ho recuperato alcuni punti in classifica a Fortina anche se sara dura potergli contendere il titolo fino alla fine. Maurizio e davvero molto veloce e costante, un osso duro!"

Anche Fortina e contento del risultato di Franciacorta: "Ho mantenuto la leadership e questo e un ottimo risultato. Castiglioni ha recuperato solo pochi punti, anche se potevano essere di piu. In gara uno sono partito malissimo ed ho dovuto faticare tantissimo per recuperare posizioni, mentre in gara due mi sono divertito tantissimo nella lotta per il podio".

Infine, soddisfatto anche Luciano Curti e Vittorio Pugliese, new entry in Franciacorta. Cosi Curti: "Ho iniziato con molti problemi di assetto e soprattutto ho dovuto adattarmi alla guida in pista. I tempi sono migliorati continuamente e la cosa mi soddisfa. Non potevo chiedere di piu con una vettura meno potente e molto pesante rispetto ai miei avversari". Questa invece l'opinione di Pugliese: "E' stato un ottimo rientro in Lotus Cup e devo dire che mi sono divertito molto con la mia Elise. Peccato per i problemi in gara uno, pero sono pienamente soddisfatto della mia prestazione che mi ha portato ad un passo dal podio".

Le cronache delle gare.

Gara 1

Al semaforo verde Bobbiese, dalla terza piazza, parte molto bene e transita davanti a tutti alla prima curva. Dietro di lui, Cazzaniga e Castiglioni, con il brianzolo che attacca e supera il leader a meta del primo giro, cosa peraltro che riesce anche a Castiglioni il giro seguente. Sempre al primo giro, Durante e Pieralisi entrano in contatto con lo svizzero che parte in testacoda, riparte per poi rientrare ai box con il pneumatico forato.

La corsa e vivace e sono parecchie le bagarre in pista. Bella la lotta tra il leader della Lotus Cup, Fortina, che partito, male battaglia con Guido Miglio per la settima piazza fino a quando quest'ultimo viene abbandonato dalla trasmissione, che si rompe a fine rettifilo.

Bella anche la lotta tra Utzieri e Meroni, protagonisti di un innocuo contatto, mentre da centro classifica ci pensa Pugliese a vivacizzare la gara: prima supera d'Aste e successivamente cerca un attacco a Bobbiese. Pugliese e d'Aste vengono raggiunti anche da Fortina e tra i tre inizia una grande bagarre, molto spettacolare, culminata col sorpasso dello svizzero ad entrambi i piloti.

Pugliese invece deve dare forfait e rientra ai box. Mentre Cazzaniga riesce a mantenere un buon margine su Castiglioni, Fortina raggiunge anche Bobbiese, complice anche una sbavatura del pilota della 2Eleven numero 111, superandolo proprio all'ultimo giro. Anche il rallista Curti, nonostante i il gap di cavalli della sua Europa rispetto agli avversari, riesce a ben figurare migliorando sensibilmente i tempi col trascorrere dei giri, terminando la gara buon undicesimo.

La gara finisce con Cazzaniga primo, a seguire Castiglioni, Fortina, Bobbiese, d'Aste, Pieralisi (in difficolta con l'assetto), Vuolo (molto spettacolare e spesso di traverso nelle varianti bresciane), Meroni, Utzieri, Durante (rientrato in pista dopo la sostituzione di un pneumatico), Curti.

Gara 2

Partenza lanciata dove a prevalere alla prima curva e Gabriele Pieralisi mentre da dietro risalgono velocemente Cazzaniga e Pugliese. Il brianzolo attacca addirittura Pieralisi alla terza curva, andando in testa alla corsa partendo dalla ottava piazza. Dietro e gran bagarre tra Pieralisi, Castiglioni, Vuolo, Fortina, Pugliese, Durante, Bobbiese.

I sette si scambiano piu volte posizione con staccate a ventaglio a piu vetture. Tra i primi a ritirarsi Andrea Miglio, costretto al rientro ai box a causa di un problema tecnico. Per alcuni giri e incertissima la lotta per la prima posizione con Castiglioni che sembra prevalere ma che, a causa di alcune macchie d'olio sulla pista, e costretto ad alcuni errori.

A meta gara le posizioni sembrano delinearsi con Castiglioni secondo dopo aver superato Fortina, terzo quindi lo svizzero, quarto Pugliese, quinto Bobbiese, sesto Durante, settimo Pieralisi, mentre Vuolo e Merzario entrano in contatto al tornantino prima del traguardo. A seguire Festa, Curti ed Utzieri. La classifica rimarra immutata fino al termine.

Via | Comunicato Stampa

  • shares
  • Mail