Baldan vince i Trofei Abarth 500 Selenia Europe e Italia



L’italiano Nicola Baldan si è aggiudicato i trofei Abarth 500 Selenia Europe e Italia raccogliendo a Monza i punti necessari a conservare il primato nelle due classifiche, centrando il terzo posto in Gara1 e il 6° in Gara2. Baldan ha avuto la certezza del successo nelle due serie solamente al termine dell’ultima gara di un campionato che si è rivelato molto combattuto e spettacolare.

Sul circuito di Monza hanno vinto l’inglese Stefan Hodgetts e l’italiano Giorgio Pantano. Incerti fino all’ultimo anche i vincitori delle varie categorie del Trofeo Abarth 500 Selenia Italia. Nella classifica Giovani ha vinto Franco Cimarelli, tra gli Under 18 due successi perentori non sono bastati a Simone Monforte per scavalcare Eric Scalvini, che si aggiudica una Formula Aci/Csai Abarth per correre nella prossima stagione. Tra i Gentleman (Over 40) si è imposto Carlo Casillo, davanti a Paolo Scudieri.

Particolarmente sfortunato il giovane Alex Campani che, uscito di pista al termine della seconda sessione delle prove di qualificazione, non ha potuto prendere parte alle gare per difendere il primato nella classifica Giovani e, soprattutto, non ha potuto lottare per il successo nell’Europeo.

In Gara1 al via venivano rispettate le posizioni in griglia di partenza, con Hodgetts davanti a Jones, Pantano e Baldan.

Al terzo giro Baldan superava Pantano, mentre Hodggets dava spettacolo intraversando l’Abarth 500 Assetto Corse nelle staccate più impegnative. Alla quinta tornata Baldan superava Jones, imitato presto da Pantano, che si avvicina anche a Baldan. I due duellavano per alcuni giri, con Pantano che nel finale riusciva a concludere al secondo posto.

Molto spettacolare Gara2, con l’inizio arrembante di Hodgetts e Jones, che davano vita a un acceso duello, inseguiti da Pantano e Iorio. Al 10° giro Hodgetts arrivava lungo alla variante Ascari e perdeva due posizioni. In testa balzava Jones, che però veniva superato in stacca alla 1^ variante da Pantano. L’ultimo giro era molto combattuto, con l’inserimento dell’inglese Wakefield tra i primi. Alla staccata della Roggia Pantano, Hodgetts e Wakefield entravano in contatto, ma Pantano riusciva a mantenere la prima posizione, davanti a due inglesi.

Molto festeggiato anche Arturo Merzario, pilota ufficiale Abarth negli anni Sessanta e Settanta, che ha concluso entrambe le gare.

In campo femminile successo di Erika Monforte.

Classifica Gara1: 1. Stefan Hodgetts 13 giri in 29’28”072 alla media di 153,337 km orari; 2. Giorgio Pantano a 1”757; 3. Nicola Baldan a 5”375; 4. Francesco Iorio a 14”902; 5. Josh Wakefield a 25”939; 6. Adam Jones a 27”437; 7. Franco Cimarelli a 30”928; 8. Simone Monforte a 41”316; 9. Ben Winrow a 42”714; 10. Benoit Perret a 43”722.

Giro veloce di Hodgetts in 2’14”933 alla media di 154,556 km/h.

Classifica Gara2: 1. Giorgio Pantano 12 giri in 27’16”551, alla media di 152,917 km/h; 2. Stefan Hodgetts a 1”081; 3. Josh Wakefield a 2”336; 4. Francesco Iorio 2”627; 5. Adam Jones a 3”095; 6. Nicola Baldan a 18”535; 7. Ben Winrow a 18”827; 8. Franco Cimarelli a 19”335; 9. Tobias Tauber a 31”796; 10. Carlo Casillo a 31”801.

Giro veloce di Pantano in 2’14”525 alla media di 155,025 km/h.

Classifica Trofeo Abarth 500 Selenia Europe: 1. Nicola Baldan ITA 183; 2. Adam Jones GB 170; 3. Alex Campani 140; 3.; 4. Hugo Arellano LUX 110; 5. Benoit Perret FRA 89; 6 Jorge Rodriguez POR 88.

Classifica assoluta Trofeo Abarth 500 Selenia

1. Nicola Baldan 211; 2. Francesco Iorio 205; 3. Franco Cimarelli 150; 4. Alex Campani 148; 5. Carlo Casillo 112; 6. Tobias Tauber 111; 7. Simone Monforte 103; 8. Simone Niboli 70; 9.Giorgio Pantano 43; 10. Gianluca Caporali 34.

Classifica Giovani (under 25)

1. Franco Cimarelli 203 punti; 2. Alex Campani 181 punti; 3. Simone Niboli 180; 4. Tobias Tauber 158; 5. Gianluca Caporali 76.

Classifica Under 18

1. Eric Scalvini 209; 2. Simone Monforte 206; 3. Jonathan Giacon 123; 4. Riccardo Iob 119.

Classifica Gentleman (Over 40)

1. Carlo Casillo 231 punti; 2. Paolo Scudieri 189; 3. Severino Nardozi 118; 4. Riccardo Lonati 48; 5. Giuseppe Rota 36.

Via | Comunicato Stampa

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: