Red Bull X1 Prototype



Lasciate le briglie sciolte ad Adrian Newey ed ecco quello che farebbe, un progetto veramente estremo questa Red Bull X1, prototipo virtuale certo, ma banco di prova per quello che potrebbe essere una Formula 1 senza troppi vincoli.

La X1 nasce dalla collaborazione tra la Red Bull Racing e la Polyphony, la software house che produce la fortunata serie di simulatori di guida Gran Turismo, e sarà inserita nell’ultima versione GT5. Progettata, o per meglio dire immaginata dal quel geniaccio di Newey con la collaborazione di Sebastian Vettel, nasce senza alcun tipo di vincolo tecnico, il risultato è una monoposto con muso alto come la RB6, ma con appendici aerodinamiche inedite, e abitacolo e ruote carenate.

Lunga 4,75m, larga 2,18 e alta 98cm queste le misure, il motore immaginato è un V6 3.0 litri a iniezione diretta da 1,483CV a 15.000g/m, peso contenuto in 615kg, aerodinamica estrema e raffinatissima, con ventole che aspirano l’aria dal fondo della vettura per incrementare l’effetto suolo.

Il risultato di tutto questo sarebbero prestazioni veramente spaziali, con uno 0-100 in 1,4sec. i 320km raggiunti in appena 6.1sec. e velocità di 450km/h. Ma il dato più impressionante è l’accelerazione laterale di 8,25g. vedremo mai monoposto così? chissà, il problema a quel punto è: se ci sarebbero piloti in grado di guidarle.


Red Bull X1 Prototype
Red Bull X1 Prototype
Red Bull X1 Prototype
Red Bull X1 Prototype
Red Bull X1 Prototype
Red Bull X1 Prototype
Red Bull X1 Prototype

  • shares
  • Mail
15 commenti Aggiorna
Ordina: