WTCC: guerra sul cambio tra BMW e Chevy



La gara WTCC giapponese di Okayama non ha ancora un risultato definitivo, la Chevtolet infatti ha presentato appello contro la BMW: motivo l’uso del cambio sequenziale a sei marce invece del solito cinque marce ad H.

Gli uomini della casa bavarese hanno pensato bene di sfruttare ad Okayama un’omologazione a suo tempo messa in campo per permettere di correre a Zanardi con l’ausilio dei comandi al volante. Ma il vero nodo sull’uso di questo cambio è lo sconto di peso legato a questa omologazione, che fa dimagrire la 320is di 25Kg rispetto alla Cruze, quando ci sarà la sentenza definitiva in caso di squalifica il titolo sarebbe già nelle mani di Yvan Muller.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: