F1, Lewis Hamilton: "Affronto la gara finale senza pressioni"

hamilton

Lewis Hamilton si prepara ad affrontare il Gran Premio di Abu Dhabi di Formula 1 senza nessuna pressione addosso, visto che le sue speranze iridate sono nulle, anche se la matematica tiene accesa una luce molto flebile. Il pilota inglese della McLaren si trova a 24 punti da Fernando Alonso, che conduce la classifica mondiale. Davanti a lui ci sono pure Mark Webber e Sebastian Vettel, che lo precedono con un margine rilevante.

In tali condizioni solo un miracolo potrebbe regalargli il titolo. Per questo l'asso di Stevenage rinuncia alla prospettiva, cercando di concentrarsi sulla sfida di Yas Marina con un solo obiettivo: chiudere la stagione in bellezza, con una prestazione maiuscola e senza troppi calcoli. Una prova di forza che potrebbe però turbare i giochi di quelli ancora in corsa per il trono della specialità.

"Sono stato in lotta per il campionato del mondo all'ultima gara in due precedenti occasioni -dice Hamilton- quindi comprendo la pressione che si sente quando tutto si decide alla fine. Quest'anno per me è un po' diverso. Anche se sono ancora matematicamente dentro, ho piena consapevolezza del fatto che essendo 24 punti dietro non mi basta vincere la gara di domenica, ma occorre che gli altri contendenti restino fuori dalla zona punti. Una prospettiva estramemente improbabile. Quindi affronto la tappa con il massimo della tranquillità".

Poi aggiunge: "Questo non vuol dire che andrò a passeggiare, perché è giusto lottare fino al termine. Dico solo che potrò affrontare la gara in modo più sereno. Non vedo l'ora di scendere in pista. Mi auguro di fare bene".

Via | Autosport.com

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: