F1, Hakkinen definisce Schumacher un 'tragico ex-eroe'

Mika

Mika Hakkinen è sempre stato molto misurato sul piano dialettico, ma parlando di Michael Schumacher usa un linguaggio più colorito del solito. Il campione finlandese descrive l'ex rivale come un "tragico ex-eroe" per le performance deludenti di questa stagione. L'asso di Kerpen, rientrato in pista dopo tre anni di pausa, non è riuscito ad essere neppure l'ombra di se stesso.

"Per la prima volta nella sua carriera - scrive Hakkinen sul quotidiano TZ - non è riuscito a salire sul podio in nessuno degli appuntamenti in calendario". Nonostante i miglioramenti nelle ultime fasi del campionato, il quadro resta quindi deludente: "Farebbe bene a ritirarsi, visto anche l'esito dell'ultima gara, dove ha rischiato molto per poco".

Ecco come prosegue il pilota di Vantaa: "Mi chiedo perché Michael abbia scelto di rimettersi al volante di una monoposto. Anche un re della specialità non può avere un talento eterno. Le lancette del tempo vanno avanti, impossibile portarle indietro". Poi aggiunge: "Lui è l'uomo di maggior successo nel mondo del motorsport. Mi chiedo che cosa sia tornato a fare nel Circus. Non aveva nulla da dimostrare. Così sta solo smantellando la sua immagine".

"Ad Abu Dhabi -conclude Hakkinen- è riuscito a commettere un errore ridicolo, che poteva costargli persino la vita. Sarebbe stata una tragedia immensa per la Germania, proprio nel giorno del trionfo di Vettel. Farebbe bene a staccare la spina, per concedersi altre esperienze".

Via | Thef1times.com

  • shares
  • Mail
41 commenti Aggiorna
Ordina: