F1, McLaren: l'innovazione sarà la chiave del 2011

martin

L'innovazione sarà la chiave del successo nel Campionato del Mondo di Formula 1 del prossimo anno. Il concetto sembra ovvio nell'universo del Circus, ma viene ribadito da Martin Whitmarsh. Il boss della McLaren dice che la sua squadra ha già in mente delle buone idee per il 2011 e spera che possano dare un vantaggio nella lotta per il titolo.

Dopo aver introdotto l'F-duct, il team di Woking è lanciato alla scoperta di nuove soluzioni capaci di consegnare un valore aggiunto al pacchetto. La ricerca va avanti, ma al momento non trapela nessun dettaglio, come è giusto che sia in un ambiente così competitivo. Per conoscere il jolly bisognerà dunque aspettare. Whitmarsh crede che una novità forte potrebbe rivelarsi cruciale sull'esito della stagione.

Queste le sue parole: "Abbiamo alcune idee frutto di una buona inventiva. Due, in particolare, ci fanno ben sperare, ma quello che conta è mettere insieme un pacchetto competitivo, dove ogni elemento reciti al meglio la sua parte. Speriamo di accordare bene le cose". L'integrazione armonica degli elementi potrebbe inoltre complicare il "travaso" delle trovate vincenti sulle monoposto della concorrenza.

Interpellato sulla possibilità di rivedere la Red Bull nei piani alti della classifica anche nel 2011, il manager della McLaren non ha dubbi: "La squadra detentrice del titolo sarà un concorrente formidabile nella prossima stagione. Gli uomini di Milton Keynes hanno enormi risorse. Recitano la parte dei piccoli, ma sono coperti alle spalle da aziende molto robuste. Dalla loro una buona dotazione tecnica e un grosso budget, oltre a due piloti forti".

Per il futuro, però, le uniche certezze sono altre: "Tra dieci anni sono sicuro che Ferrari e McLaren ci saranno, mentre sulla Red Bull non voglio sbilanciarmi. Penso che sarà un bene se anche loro faranno ancora parte del gioco. La loro presenza è buona per lo sport, perché allarga la dimensione della sfida".

Tornando all'attualità, Whitmarsh fa un commetto sul campionato andato in archivio e su quello che si apre all'orizzonte: "Abbiamo messo alle spalle una stagione fantastica. Nella lotta del prossimo anno, ai team più forti del 2010 potrebbe aggiungersi la Mercedes, che non deve essere sottovalutata. A Stoccarda saranno un po' delusi di quanto messo in mostra durante l'anno, ma staranno spingendo molto per fare bene nel campionato venturo".

Via | Autosport.com

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: