Toro Rosso: il 2011 sarà l'anno di Alguersuari?

Toro Rosso 2010

Il team principal Toro Rosso, Franz Tost, ha reso nota oggi la sua fiducia nei buoni risultati che Jaime Alguersuari potrà ottenere nel 2011: secondo Tost, il giovane spagnolo ha mostrato nel corso della stagione appena conclusa, una maturazione progressiva, una crescita che lo ha portato su un livello di "completezza" ben superiore rispetto a inizio stagione.

Jaime, che quest'anno è finito a punti in 3 occasioni su 19 (nono in Malesia e ad Abu Dhabi, decimo in Spagna), ha racimolato solo 5 punti, tre in meno rispetto al suo compagno di squadra Sebastien Buemi. Ma a detta del suo team manager, oltre ai risultati ci sono altri aspetti da tenere in considerazione per meglio valutare l'annata del "ragazzino" catalano. "Ricordatevi di quando in Australia ha combattuto per ben 30 giri contro Michael Schumacher. O della fantastica gara che ha corso in Malesia. Ci sono stati un sacco di highlights nel 2010 per Jaime".

A detta del numero uno di Faenza, il 2010 è stato solo un anno di adattamento, il primo intero di F1 per Alguersuari, subentrato a Sebastien Bourdais al GP Ungheria 2009. Se Toro Rosso riuscisse effettivamente a mettergli in mano una monoposto competitiva, lo spagnolo potrà fare una gran figura l'anno prossimo: questa la conclusione di Tost. "Nel 2010 ha imparato a guidare una F1 e a fare i set-up, ma l'anno prossimo verrà il bello, perché è maturato abbastanza da riuscire a migliorarsi ancora". Che qualcuno in Red Bull stia cominciando a coltivare l'erede di Vettel?

Via | Autosport

  • shares
  • Mail