Presentato il progetto di completamento dell'Autodromo di Siracusa

mappa circuito

E' stato presentato il progetto di completamento dell'Autodromo Internazionale di Siracusa, la cui costruzione, iniziata nel 1972, ha poi subìto lunghi anni di fermo, durante i quali l'impianto ha comunque ospitato test di auto, moto e componenti. La conclusione dei lavori di riqualificazione è prevista entro 21 mesi, ma i tempi potrebbero essere più brevi.

Una volta finito, il tracciato potrà ospitare gare di tutte le categorie internazionali (F1 e MotoGp escluse). Alla presentazione degli elaborati sono intervenuti il pluricampione di motociclismo Giacomo Agostini, il costruttore Giancarlo Minardi, il grande pilota Nino Vaccarella, il giornalista sportivo Ezio Zermiani ed Armando Floridia, che ha vinto l'ultima gara disputata nel vecchio circuito, la "3 Ore Notturna" del 1969.

Il progetto prevede la realizzazione di alcune modifiche al tracciato esistente, in modo da ridurre la velocità massima, mediante l’introduzione di varianti e la modifica del raggio di alcune curve. Tali interventi consentiranno il taglio dell'andatura in uno dei tre rettilinei più veloci e la diminuzione delle punte nei restanti rettifili, salvo quello antistante i box.

La lunghezza complessiva dell'impianto sarà di 5.404 metri, con una larghezza media di dodici. Sono stati previsti due raccordi interni, che permetteranno di realizzare all’occorrenza 2 circuiti minori, fruibili contemporaneamente, di 2.707 e 2.549 metri. Questo aumenterà i requisiti di flessibilità. Il progetto prevede anche l'ampliamento delle aree destinate a paddock e servizi, il completamento dei piazzali e delle strutture esistenti e il ripristino della funzionalità delle tribune storiche.

Via | Stratosdmc.it

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: