F1, il Comitato Olimpico teme problemi con il Gran Premio di Russia

sochi

Andrew Mitchell, portavoce del Comitato Olimpico Internazionale, esprime delle forti preoccupazioni per l'affiancamento a Sochi delle Olimpiadi Invernali del 2014 con il primo Gran Premio di Russia di Formula 1. Secondo lui è impossibile che la città possa ospitare due eventi di tale portata, ragione per cui ha chiesto agli organizzatori della gara una documentazione precisa sul programma della manifestazione.

Queste le parole di Mitchell: "Vogliamo fare in modo che entrambi gli eventi si svolgano nel migliore dei modi per tutte le parti coinvolte. Abbiamo però delle serie perplessità sulla convivenza nello stesso anno di due appuntamenti di tale spessore". L'alternativa sarebbe quella di spostare la sfida del Circus al 2015, ma la cosa non piace a Bernie Ecclestone. Il tempo a disposizione basterà forse ad organizzare bene le cose, evitando ogni problema.

In attesa di vedere come andrà a finire, ricordiamo che il primo ministro Vladimir Putin ha confermato l'intesa con il manager inglese, che durerà fino al 2020. La località scelta per l'evento a quattro ruote si trova sulla costa sud occidentale del Mar Nero, vicino al confine georgiano. A Sochi si completerà il percorso di avvicinamento della nazione all'universo dei Gran Premi, dopo lo sbarco di Vitaly Petrov nella massima categoria.

Via | Thef1times.com

  • shares
  • Mail