F1, Proton potrebbe comprare il 25% di Renault. Nel 2011 la squadra si chiamerà Lotus Renault

In un inverno praticamente fermo per quanto riguarda il mercato piloti, ad agitare le acque ci pensano i movimenti finanziari alle spalle dei team. Che stanno coinvolgendo, come sapete, in primo luogo Lotus e Renault. Oggi si è aggiunto un episodio alla vicenda: Proton, casa automobilistica malese proprietaria di Lotus Cars dal 1996, ha confermato l'esistenza di negoziati con la casa francese per acquistare una grossa quota del suo team di F1.

A rivelare la notizia è stato l'amministratore delegato di Proton, Datuk Syed Zainal Abidin Syed Mohamed Tahir. Il manager -e la casa che rappresenta- punta per la precisione al 25% della squadra. Che, qualora l'accordo dovesse andare in porto, verrà ribattezzata Lotus Renault. Proton dunque, non si limiterà a fare da sponsor principale del team, ma entrerà in maniera diretta nella direzione delle sue vicende.

"Il nostro intento è proprio quello di comprare parte della squadra. L'annuncio sull'esito dell'operazione arriverà presto", ha affermato l'ad. Che ha proseguito. "Lo facciamo per Lotus: come suoi proprietari dobbiamo assicurarci che sopravviva. Siamo vicini all'accordo, ma ancora non è certo che acquisiremo effettivamente il 25% del team. È ancora presto per parlare di percentuali precise perché ne stiamo ancora discutendo, ma si tratterà certamente di un ingresso significativo, in grado di consentirci di controllare il nostro brand".

Renault F1



Secondo Proton, portare il nome di una casa automobilistica (di prestigio, precisiamo noi) in Formula 1, è ancora il miglior modo per farle un'enorme pubblicità, nonché un'importantissima iniziativa di marketing e miglioramento della percezione del brand. "L'esempio sono Ferrari e Mercedes: la Formula 1 ha un impatto diretto sul loro marketing", ha concluso il manager.

Via | TheF1Times

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: