Audi R18, ecco il nuovo bolide dei "quattro anelli"

audi r18

Nel pieno rispetto della tabella di marcia, ieri sera è stata svelata l'Audi R18. Con questo prototipo di nuova generazione la casa dei "quattro anelli" mira a ripetere il successo di quest'anno alla 24 Ore di Le Mans. Come detto nelle anticipazioni, cambia radicalmente la fisionomia, con il passaggio dal look scoperto delle barchette precedenti (R8, R10 e R15) a quello coperto dell'ultimo coupè.

L'obiettivo? Ridurre l'affaticamento dei piloti e migliorare l'aerodinamica, che assume un ruolo più importante rispetto al passato. I tecnici, per lo sviluppo del cockpit chiuso, si sono avvalsi dell'esperienza maturata con la R8C e con la Bentley Speed 8. L'auto sarà spinta da un V6 da 3.7 litri, diesel Tdi, abbinato a un sistema di recupero dell'energia, destinato a diventare sempre più efficiente.

Non si conoscono i dati relativi alla potenza, ma siamo sicuri che saranno degni della sua ricerca estrema. Il cambio a sei marce e tutti gli organi della trasmissione sono stati appositamente modificati per il nuovo modello. Benché simile nelle dimensioni alla precedente R15 Plus, la R18 è un'opera radicalmente nuova, che mette a frutto il meglio del know-how di famiglia.

audi r18
audi r18
audi r18
audi r18

L'elemento meno integrato nel corpo stilistico è la pinna dorsale, destinata a segnare le forme di tutti i prototipi endurance. Il debutto in pista avverrà il 24 aprile, in occasione dei test ufficiali per la maratona della Sarthe. L'esordio agonistico, invece, avrà luogo l'8 maggio alla 6 Ore di Spa-Francorchamps. Il bolide disputerà l'intera stagione della ILMC, ad eccezione della 12 Ore di Sebring del 19 marzo, che avrebbe interferito con il suo programma di sviluppo. Due gli esemplari presenti ad ogni tappa, fatta salva la 24 Ore di le Mans, dove diventeranno tre.

audi r18
audi r18
audi r18
audi r18
audi r18
audi r18
audi r18
audi r18
audi r18
audi r18
audi r18

Via | Autoblog.com

  • shares
  • Mail
50 commenti Aggiorna
Ordina: